menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa: a Udine per comprare un metro quadro servono 2.200 euro

Il dato è stato diffuso in questi giorni dall'osservatorio casa.it, che ha classificato la nostra città come la seconda più cara in regione. Il commento dell'agente immobiliare Luca Crispo sulle condizioni di mercato

Trieste è la più cara in Friuli Venezia Giulia per l'acquisto di un immobile, seguita a ruota da Udine, Pordenone e Gorizia. Nella città giuliana  una casa nuova richiede un esborso medio di 2.300 euro al metro quadro, a fronte dei 2.100 richiesti per una usata.

A Udine si registrano quotazioni medie di 2.200 euro per il nuovo, contro i 2.050 euro necessari per l'usato. Per Pordenone la spesa media è di 1.750 euro al metro quadro per un appartamento di nuova costruzione, di 150 euro superiore a quella per uno vecchio.

Chiude Gorizia, dove per accaparrarsi un metro quadro bisogna spendere 1.700 euro per le case nuove  e 1.500 euro per le vecchie.

Sulla questione, in special modo per quello che riguarda il mercato di Udine, abbiamo sentito Luca Crispo, dell'agenzia immobiliare Casavuoi?, che sull' aspetto acquisto ha una visione molto chiara.

In alto Luca Crispo in un'immagine d'archivio

Sono giustificati i prezzi più alti per Trieste?

E' logico che a Trieste, in quanto città di mare, il mattone costi di più. Quello che però va per la maggiore nel capoluogo giuliano, e che dovremmo imparare anche dalle nostre parti, è la capacità di concentrare i propri acquisti sull'usato.

 

Si spieghi meglio?

A Trieste il riadattamento viene visto come una virtù, una soluzione virtuosa, non come una seconda scelta. Da noi si insiste ancora parecchio sul nuovo, che però non permette le stessa libertà del vecchio.

 

Qali tipi di libertà?

Comprando un appartamento "datato" c'è la possibilità di godere di spazi diversi, vecchio stile. Ora le logiche di costruzione razionalizzano al massimo, e non sempre l'acquirente capisce questo aspetto, rendendosene conto solo a giochi fatti. A un prezzo inferiore a quanto costa il nuovo è possibile avere una struttura più comoda vecchia, sfruttando per ottenere un prezzo minore la classe energetica bassa. Certo, poi andrà riadattata, ma a lungo andare si rivela di certo la scelta più corretta.

 

Con le tecniche di recupero attuali è possibile ottenere la classe energetica alta anche nell'usato, giusto?

Certo. Con accorgimenti sensati e intelligenti si sale di classe, e si può anche vantare una casa "di classe"!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento