rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
La nomina

Trasporti, è friulano il nuovo vicepresidente del network europeo Cds

Luca Ceccarelli nominato alla vicepresidenza del gruppo italiano con sede a Bologna e hub a Milano e Caserta. Il network conta un'ottantina di affiliati in Europa ed è composto da aziende e imprenditori che nel trasporto hanno fatto la storia del Paese

Un'ottantina di affiliati, per la precisione 60 in Italia e 21 nel resto d'Europa, oltre 6 milioni di merci consegnate all'anno, 30 anni di attività. Cambio al vertice per il Gruppo Cds, il network con sede principale a Bologna e hub a Milano e Caserta e composto da aziende e imprenditori che nel settore dei trasporti hanno fatto la storia del Paese.

Alla vicepresidenza della rete, infatti, è stato da poco nominato Luca Ceccarelli, presidente dell'omonimo gruppo con quartier generale a Udine, ma con sedi anche a Trieste, Padova, Milano e Prato. Una nomina che, in realtà, parte dal lontano 1992, anno in cui l'allora patron dell'azienda, Bernardino Ceccarelli, nell'hub di Bologna sedeva tra i soci fondatori che decisero di collaborare, scambiandosi le merci da distribuire nelle proprie zone di competenza.

«Sono particolarmente onorato per questa nomina – commenta il neo vicepresidente del Gruppo Cds, Luca Ceccarelli –. Voglio ringraziare innanzitutto mio padre, Bernardino, che mi ha coinvolto sin dal 2010 nelle riunioni con i primi soci a Bologna, ma anche il cda uscente che ha amministrato fino ad ora con sapienza e professionalità. Il nostro obiettivo – prosegue – è continuare a crescere, ad affiliare aziende “selezionate” sia in Italia, sia in Europa, continuando ad offrire una cultura del servizio dell'autotrasporto. Un mondo – conclude – che conosciamo bene visto che Cds è una società amministrata da aziende di trasporto che vivono quindi le stesse problematiche e necessità di chi lavora con noi e, come noi, fa questo mestiere».

Il Gruppo Cds

La storia del Gruppo Cds non è la tipica storia di un’azienda di trasporto. È la storia di tante aziende fatta da tanti uomini e professionisti del settore che hanno voluto e saputo creare un progetto davvero comune, un “sistema”, una “rete” di piccole e medie imprese, con una profonda conoscenza del loro territorio, in grado di offrire servizi flessibili e di alta qualità. Un’eccellenza che rappresenta una realtà in grado di competere con le grandi aziende logistiche internazionali.

Proprio in quest'ottica, a fine mese il Gruppo Cds inaugurerà il nuovo hub nell’Interporto di Bologna, non distante da quello attuale. «Una nuova casa – conclude Luca Ceccarelli – per 5 mila metri quadri di cross docking e 56 baie di carico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, è friulano il nuovo vicepresidente del network europeo Cds

UdineToday è in caricamento