Latterie friulane: l'assemblea ha approvato un bilancio da 63 milioni

Confermato al vertice dell'organizzazione il presidente Rossi. Approvato il bilancio 2012 e rinnovate le cariche sociali

L’Assemblea dei soci del Consorzio Latterie Friulane, ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, confermando alla presidenza Roberto Rossi. Al suo fianco gli altri membri del Consiglio d’amministrazione: Silvano Cecutti e Guecello Di Porcia e Brugnera (vicepresidenti);  Emanuela Benedetti, Martino Crosariol, Giancarlo Dalla Bona, Gianluca Del Giudice, Marco Dominici, Federico Flebus, Riccardo Gortani, Daniele Marangone, Loris Marcolin, Virginio Pezzotto, Massimo Villotti, Nicola Zanor e Flavio Vidoni.

L’Assemblea, inoltre, ha approvato il bilancio 2012, che vede il fatturato attestarsi a 63 milioni di euro. Sul valore della produzione ha influito l’andamento del mercato, in particolare la debolezza dei consumi privati, calati di più del 4 per cento nel mercato di riferimento. Nel fatturato, la parte maggiore la fa il formaggio (in particolare il Montasio dop) che pesa per il 43 per cento del valore della produzione, mentre il latte fresco e UHT pesa per il 34 per cento. Poco meno di 3 milioni di euro è la cifra dedicata agli investimenti per il 2012, mentre il latte conferito dai soci ammonta a 655 mila ettolitri.

«In un tale contesto, le azioni messe in atto nel corso dell’anno hanno riguardato tanto l’ambito produttivo, nell’ottica della razionalizzazione della produzione e della riduzione dei costi, tanto quello commerciale», spiega il presidente appena rieletto. Nel mese di settembre, infatti, è entrato in funzione il nuovo reparto di ricevimento e trattamento del latte che consente di disporre di una struttura all’avanguardia per quanto concerne automazione, efficienza operativa e garanzie igienico sanitarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quello trascorso è stato un anno denso di attività e di avvenimenti importanti per il nostro Consorzio – conclude Rossi -. A logiche di contenimento dei costi e di ricerca di nuove opportunità commerciali si ispira anche il rapporto instaurato con la Venchiaredo Spa. L’accordo si è concretizzato con una importante collaborazione produttiva e commerciale, già operativa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

Torna su
UdineToday è in caricamento