Industria 4.0: a Udine un nuovo hub tecnologico

Si chiamerà Digital Innovation Hub e guiderà e accompagnerà le imprese regionali nei propri processi di trasformazione digitale

Un nuovo hub teconologico, il Digital Innovation Hub, sarà costituito a Udine con l'obiettivo di accompagnare le imprese regionali nei processi di trasformazione digitale. L'annuncio è stato dato oggi dalla Presidente di Confindustria Udine Anna Mareschi Danieli nel corso del roadshow di Confindustria nazionale sul tema Industria 4.0 che si tiene a Udine nella sede del Lama Fvg.

Anna Mareschi Danieli presidente di Confindustria-2“Il Digital Innovation Hub di Udine sarà una vera e propria porta di accesso delle imprese alla nuova era tecnologica a vantaggio dell’intero sistema territoriale; un supporto a tutte le aziende per ottenere un vantaggio competitivo a lungo termine sulle tecnologie intelligenti e sui modelli di business attraverso la digitalizzazione dei processi operativi e l’implementazione di metodologie innovative, ha spiegato la presidente Mareschi Danieli chiamando tutti i gruppi "a fare sistema tra i 4 hub esistenti"

I presidenti Anna Mareschi Danieli (Confindustria Udine), Mario Pezzetta (Distretto delle Tecnologie Digitali-Ditedi), Sergio Paoletti (Area Science Park), Germano Scarpa (Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine), Gianpietro Benedetti (MITS Malignani Istituto Tecnico Superiore) hanno già sottoscritto un protocollo d’intesa - con successiva, prevista estensione ad altri stakeholder del territorio - rivolto alla costituzione di un Digital Innovation Hub (DIH) con sede nel territorio di Udine e specializzato sul tema della raccolta, modellazione, analisi e visualizzazione dei dati relativi a processi e prodotti e delle relative tecnologie di intelligenza artificiale. L'Hub sarà specializzato nel tema della raccolta, modellazione, analisi e visualizzazione dei dati relativi a processi e prodotti e delle relative tecnologie di intelligenza artificiale.

“L’attività del Digital Innovation Hub Data Analysis & Artificial Intelligence –  ha spiegato Dino Feragotto, vice presidente di Confindustria Udine con delega all’Innovazione - sarà orientata a supportare, guidare e accompagnare le imprese regionali nei propri processi di trasformazione digitale, con l’obiettivo di aiutare le aziende regionali che sviluppano soluzioni IT e le aziende manifatturiere che le utilizzano ad effettuare una reale crescita tecnologica per ottenere un vantaggio competitivo duraturo. La finalità è anche quella di favorire un ecosistema dell’innovazione, orientato al consolidamento delle imprese esistenti, alla nascita di nuove iniziative imprenditoriali, start up tecnologiche in primis, anche nell’ottica di una maggiore attrattività del territorio regionale”.

La nascita del Digital Innovation Hub di Udine è un ulteriore tassello per la realizzazione di Industry Platform 4 FVG (IP4FVG), l’iniziativa nata dall’impegno della Regione Friuli Venezia Giulia, del MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del MiSE – Ministero dello sviluppo economico per supportare la trasformazione digitale delle imprese attive sul territorio.  

IP4FVG è una piattaforma regionale, aperta e inclusiva, che favorisce l’adozione delle tecnologie abilitanti per la trasformazione digitale dei processi industriali manifatturieri e, allo stesso tempo, promuove l’aggiornamento tecnologico degli operatori del settore IT. Ha un’unica cabina di regia e quattro nodi (Udine, Amaro, Trieste, Pordenone) a specializzazione tematica in grado di gestire il contatto territoriale. La logica è quella di mettere in rete le competenze individuali in un’ottica di ottimizzazione delle risorse, soprattutto economiche, con l’obiettivo generare nuovi posti di lavoro.  

“La cabina di regia è già operativa. Stiamo, infatti, definendo regole e attività di un sistema unico basato su efficacia, efficienza e qualità dei servizi – racconta Stefano Casaleggi, direttore generale di Area Science Park – Con l’accordo siglato oggi prende avvio anche il nodo di Udine, specializzato in utilizzo e analisi di dati. Le sue competenze distintive accanto a quelle presenti negli altri nodi territoriali daranno alle imprese l’accesso a strumenti, servizi e infrastrutture volti ad agevolare i processi di trasformazione digitale”.

I firmatari dell’intesa condivideranno entro i primi mesi del 2018 un programma operativo quadriennale che indichi le specifiche azioni, le singole aree di intervento e i canali di finanziamento e che definisca le competenze di ciascun soggetto, nel rispetto reciproco dei ruoli. Ricordiamo che la creazione dei DIH rientra nell’ambito delle linee guida emanate da Confindustria nazionale per il proprio sistema associativo. In tali linee guida si specifica infatti che le Associazioni Territoriali di Confindustria devono attivare un network degli “attori territoriali dell’innovazione” composto da: Università, ITS, Competence center, Cluster, Centri di ricerca, Parchi scientifici e Poli tecnologici, Incubatori di Start-up, FabLab, investitori, Enti locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Peraltro, anche il Ministero dello Sviluppo Economico, nel Decreto Direttoriale 29/01/2018, riguardante la costituzione dei Centri di competenza alta specializzazione, ha inserito la prima definizione di “Digital Innovation Hub” quale struttura organizzativa per l’accesso delle imprese al sistema dell’innovazione, promossa da un’associazione di categoria delle imprese maggiormente rappresentativa a livello nazionale, costituita sul territorio nazionale, finalizzata alla sensibilizzazione, informazione e diffusione delle nuove tecnologie, in coerenza col Piano nazionale Industria 4.0 e nel rispetto degli obiettivi ivi previsti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

  • Coronavirus, i contagi aumentano ancora e passano quota 100

Torna su
UdineToday è in caricamento