menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il governatore Yurevich accanto ad Adriano Luci

Il governatore Yurevich accanto ad Adriano Luci

Arrivano i russi! Patto d'acciaio tra Friuli e Regione di Chelyabinsk

Una delegazione della Regione è stata da noi per quattro giorni. Ieri pomeriggio ha visitato la sede udinese di Confindustria, incontrando i rappresentanti di una ventina di imprese friulane per promuovere rapporti di collaborazione con il territorio

Patto d'aciaio tra Friuli Venezia Giulia e Russia: nell’ambito dei quattro giorni di visita alla realtà economica del Friuli Venezia Giulia sotto la regia della Regione FVG, la delegazione istituzionale e industriale della Regione di Chelyabinsk, guidata dal Governatore Mikhail Yurevich, ha fatto tappa ieri pomeriggio a Udine per degli incontri d’affari B2B con una ventina di imprese friulane associate alla Confindustria Udine. A fare gli onori di casa sono stati per gli industriali friulani il presidente Adriano Luci, il vice-presidente Chiara Valduga, il delegato all’Internazionalizzazione Marco Bruseschi e il capogruppo delle Industrie Meccaniche Carlo Tonutti.

La Regione è uno dei primi produttori, all’interno della Federazione Russa, di materie prime, quali la grafite, la magnesite, il talco, e di metallurgie ferrose; è interessata ad investimenti stranieri nei settori dell’industria alimentare, agricola, estrattiva, manifatturiera, delle costruzioni e all’importazione di beni di largo consumo.

 Il presidente Luci si è dichiarato onorato di ospitare la delegazione russa: “Questa visita è il presupposto per stabilire e  rafforzare i rapporti e le collaborazioni già instaurate nel corso della missione regionale a Chelyabinsk nel settembre 2011. Di fronte ai tempi difficili che si prospettano, la risposta non può provenire dalla finanza ma dall’economia reale, dalle imprese e dal lavoro. Dobbiamo quindi favorire le condizioni che consentano alle imprese di cogliere le opportunità di nuovi mercati e di trasformarle in nuove risorse”.
 
Luci, nel suo intervento, ha altresì ricordato che il Friuli condivide con la regione di Chelyabinsk una forte inclinazione verso la meccanica di qualità, la siderurgia e la metalmeccanica: “settori nei quali sono certo – ha detto rivolgendosi alla delegazione russa – che troverete delle controparti imprenditoriali con voglia di lavorare e mettersi in gioco, la stessa voglia che vi ha spinto a venire qui oggi”.
 
Dal canto suo, il governatore Yurevich – alla guida di una delegazione istituzionale -: “Il nostro compito qui è di costruire rapporti non solo amministrativo-formali, ma dei veri legami di amicizia perché soltanto dall’amicizia gli affari possono trovare terreno fertile”. Yurevich ha altresì ricordato che oggi ci sono tutte le premesse per investire nella sua Regione: “Da noi ogni imprenditore conosce il mercato e sa come muoversi nel mercato. Chelyabinsk gode in Russia di un’ottima reputazione per lo sviluppo industriale. E’ diventato oramai un punto di attrazione per gli investitori russi e stranieri; costituisce un’ottima base di partenza per approcciarsi al mercato russo. Oltre a tutto per chi crea un’attività da zero sono disponibili benefici fiscali non trascurabili così come non è da trascurare il fatto dell’unione doganale della Russia con la Bielorussia e il Kazakhistan”.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento