menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato Udine incontra il vice ambasciatore del Myanmar

Illustrate le iniziative dell'associazione di categoria sulle Pmi per favorire l'internazionalizzazione del mercato

“Nel 2030 il Myanmar avrà un Pil di 200 miliardi di dollari, avrà creato 10 milioni di nuovi posti di lavoro nei settori dell’industria e dei servizi ed avrà un mercato potenziale di 500 milioni di asiatici”.

Lo hanno detto giovedì 12 giugno a Udine il vice ambasciatore Than Sain ed il primo segretario Ko Ko Kyi dell’ambasciata del Myanmar a Roma ai vertici di Confartigianato Udine nel corso di un incontro alla presenza, fra gli altri, del presidente Graziano Tilatti, che ha sottolineato come il sistema delle Pmi e dell’artigianato rappresenti il 97% delle attività produttive italiane e del vice presidente vicario Franco Buttazzoni, del presidente zonale Mauro Damiani e del capo categoria regionale degli edili Gino Stefanutti

Nel corso dell’incontro, organizzato da Cata Artigianato Fvg, nell’ambito del Progetto Volo finanziato dalla Regione Fvg, sono intervenuti anche Flavio Cumer, responsabile dell’Ufficio internazionalizzazione di Confartigianato Udine, che ha illustrato le molteplici iniziative realizzate ogni anno da Confartigianato per favorire l’internazionalizzazione delle imprese ed ha assicurato la piena collaborazione con l’ambasciata e la società Prometeo per la realizzazione di una missione economica supportata da finanziamenti pubblici per le aziende friulane interessate a questo mercato dalle enormi potenzialità e Michele Boario, rappresentante dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale che ha sottolineato il ruolo fondamentale di Unido, presente con uffici a Yangoon e a Roma, nel favorire la creazione di partnership tra imprese italiane e del Myanmar. 

Paolo Bridi, della società Prometeo, infine, ha esposto le potenzialità di questo mercato che è rimasto chiuso per 50 anni e che ora ha bisogno di aprirsi al mondo, ed ha illustrato le caratteristiche di “Italian Products Expo 2014”, prima fiera multisettoriale del made in Italy che si svolgerà nella capitale Yangoon dal 7 al 10 agosto, una grande occasione per entrare in questo mercato che può esser paragonato alla nostra Italia degli anni 50/60, con tanta voglia di crescere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento