Udine, faccia a faccia tra Comune e commercianti su piazza XX settembre

L'incontro si è tenuto nel pomeriggio all'Astoria: la Giunta esprime la volontà di ascoltare le proposte ma la Ztl continua ad essere al centro della discordia

Un vero e proprio faccia a faccia tra Comune e commercianti, ma anche nei confronti di numerosi cittadini: è avvenuto questo pomeriggio all'hotel Astoria di piazza XX Settembre a Udine, in un dibattito - talvolta con toni vivaci - che ha visto da un lato il sindaco Honsell e gli assessori Pizza e Venanzi e dall'altro alcuni rappresentati di categoria e residenti.

Al centro della discussione la pedonalizzazione di piazza XX Settembre «un'area - ha sottolineato il primo cittadino - già riqualificata dopo essere stato uno spazio di parcheggio con una pavimentazione deteriorata e adesso sistemata per ospitare il mercato», ma anche e soprattutto la questione Ztl («la percentuale di zona a traffico limitato è in crescita in tante città europee» ha affermato Honsell) che, se per il sindaco e per l'assessore Pizza va incontro a una nuova mobilità, richiesta anche da una fetta della popolazione, non è sembrata affatto gradita dai commercianti. 

«Udine è una bella città e non abbiamo nulla in contrario contro le biciclette - ha dichiarato Arianna Calcaterra di Udineidea, ma chiudere piazze e vie senza una reale progettualità è sbagliato. L'auspicio è quello di potere lavorare nel migliore modo possibile».

Giuseppe Pavan di Confcommercio ha evidenziato un «sentimento di preoccupazione», risolvibile «facendo più squadra e, talvolta, anche qualche passo indietro». Diverse le criticità emerse, tra cui quella di un servizio di trasporto pubblico da migliorare e - a detta di alcuni commercianti - di investimenti sbagliati da parte dell'amministrazione: in particolare la Ztl è stata ritenuta un disincentivo per via Manin, via Veneto e altre zone della città che sarebbero state penalizzate dal minore afflusso di popolazione.

L'assessore Enrico Pizza ha precisato: «Non abbiamo improvvisato azioni: ci siamo impegnati dal 2008 con un disegno ben preciso e un sistema di viabilità con parcheggi in struttura. Bisogna impegnarsi a trasmettere una pubblicità positiva per la nostra città, anche perchè non ci svegliamo al mattino con l'intenzione di chiudere le attività ma con la sfida secondo cui una zona pedonale possa realmente fare vivere il centro».

Il sindaco Honsell ha promesso che si rifletterà sulle proposte e ci saranno ulteriori incontri con le categorie e con la cittadinanza, ricordando che «sono stati investiti un milione e 900 mila euro per le imprese innovative nel centro di Udine, grazie a fondi europei e per merito di un progetto che abbiamo vinto».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Parco avventura di Lignano Sabbiadoro: le attività per tutti

I più letti della settimana

  • Lignano, spruzzano spray al peperoncino al concerto

  • Scomparso da giorni un 38enne di Paularo, l'appello disperato della moglie

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Allerta meteo, possibili temporali già da stasera: le previsioni

Torna su
UdineToday è in caricamento