menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcooperative: il latte friulano è controllato e di alta qualità

Nicola Galluà (segretario regionale): "Controlli due volte al mese e monitoraggi. Chiediamo ai consumatori di saper riconoscere i produttori che lavorano onestamente e con latte e formaggi sani e certificati".

Il sistema cooperativo è abituato a controllare con serietà e responsabilità tutta la filiera. Lo ribadisce Confcooperative Fvg con riferimento alle cooperative lattiero-casearie della nostra regione: un sistema che vede la presenza di 28 caseifici, 14 latterie turnarie, 3 centri di raccolta, per un totale di circa 1.000 allevatori soci di cooperativa.

COSPALAT: RENATO ZAMPA RIMANE IN CARCERE

«Il latte del Friuli Venezia Giulia è considerato un latte di alta qualità e i caseifici della nostra regione applicano rigorose procedure di autocontrollo che garantiscono al piena salubrità di tutta la filiera – assicura Nicola Galluà, segretario generale di Confcooperative Fvg – in tutti i nostri caseifici cooperativi, anche medio-piccoli, vengono svolti controlli sulle micotossine almeno due volte al mese, secondo il piano regionale stabilito dalla sanità veterinaria. A questi controlli va aggiunto un monitoraggio capillare che viene attuato presso gli essiccatoi e che interessa la granella di mais utilizzata per l’alimentazione delle bovine: controlli che sono effettuati sia sulle singole partite in entrata che sulla massa aziendale».

La fiducia dei consumatori nel latte friulano, conclude Confcooperative, non ha dunque motivo di venir meno a fronte di un sistema rigorosamente monitorato e le cui produzioni sono un fiore all’occhiello del “Made in Friuli”. «La collaborazione con le autorità veterinarie è costante e la capillarità dei controlli è garantita dal campo alla tavola. Le ultime vicende possono aver preoccupato i consumatori, ai quali però chiediamo di saper distinguere la maggior parte dei produttori, grandi e piccoli, che lavorano onestamente e producono latte e formaggi di altissima qualità. Gli ultimi avvenimenti – conclude Galluà – ci devono semmai spronare a promuovere ancora di più e meglio le produzioni tipiche della nostra regione sui mercati nazionali ed esteri».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento