menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Honsell: "Tasi e Tari giù se aumentassero le rendite catastali"

Il sindaco di Udine scongiura l'ipotesi di una crescita delle aliquote. La rassicurazione arriva dopo un incontro con il presidente di Confedilizia Paolo Scalettaris

“Sostenere che a Udine, in caso di aumento delle rendite catastali, aumenteranno anche Tasi e Tari è ingiustificato. Come ho avuto modo di dire più volte, anche in un recente incontro avuto con il presidente di Confedilizia Udine, Paolo Scalettaris, qualora ci fossero questi aumenti decisi a livello centrale, noi diminuiremmo le aliquote di Tasi e Tari”.

Sono queste le parole del sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell, in merito al timore che una revisione al rialzo delle rendite catastali porterebbe con sé anche un aumento delle aliquote della Tassa sui servizi indivisibili dei Comuni e del Tributo sui rifiuti.

“Il nostro bilancio – spiega Honsell – è costruito in modo tale da non pesare sui cittadini. Il tema, infatti, è garantire il pareggio e non fare cassa. Per questo ci siamo sempre basati sul gettito necessario a garantire i servizi ai cittadini e non sulle entrate in sé e per sé. Ecco perché avevo garantito, e lo confermo ancora una volta – conclude –,  che in caso di aumenti delle rendite diminuiremo le aliquote di Tasi e Tari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento