menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il gruppo giovani imprenditori di Udine al G20 di Mosca

Le nuove leve del gruppo Confindustria, tra cui Matteo Tomba e Massimiliano Zamò: "E' un importante riconoscimento del lavoro che stiamo facendo noi a Udine". Si è parlato delle strategie per uscire dalla crisi

Il consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Udine, Matteo Tomba, 35 anni, della Pert srl di Tavagnacco, è uno dei trenta Giovani Imprenditori di Confindustria che partecipa, in questi giorni, a Mosca al G20 Young Entrepreneurs Association Summit. “Siamo qui a Mosca con i Giovani Imprenditori provenienti da tutti i continenti del mondo per discutere le strategie più opportune per uscire dalla crisi. Le nostre proposte – racconta Tomba - saranno poi  ufficialmente presentate ai Capi di Stato e di Governo riuniti nel G20 di San Pietroburgo in programma il prossimo settembre. Dalla sua prima edizione tenutasi nel 2008 in Italia, a Stresa, in occasione del G8 dell'Aquila, il movimento e cresciuto ed ora annovera i 20 paesi più industrializzati al mondo. La Young Entrepreneuers Association nacque in Italia e sin dal primo evento di Stresa il GGI di Udine ha avuto un ruolo attivo e una presenza costante. Ricordo che quello di Mosca è già il quarto appuntamento mondiale dopo Stresa, Nizza, Toronto e Città del Messico”.

 
“Essere inclusi tra i quattrocento Giovani Imprenditori provenienti dai venti Paesi più industrializzati nel mondo – sottolinea il presidente del GGI di Udine Massimiliano Zamò - è, indubbiamente, anche un importante e diretto riconoscimento per il lavoro che stiamo svolgendo noi Giovani di Confindustria Udine a livello nazionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento