menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FriulAdria sigla con Gibus accordo di filiera per il pagamento anticipato delle fatture

Obiettivo strategico accelerare la ripresa economica attraverso un programma certificato di sostenibilità finanziaria per tutto il settore

Gibus il brand italiano del settore outdoor design di alta gamma, Pmo quotata su Aim Italia e fondata nel 1982, e Crédit Agricole FriulAdria hanno sottoscritto un innovativo accordo di filiera che consente di offrire ai fornitori di Gibus il pagamento anticipato delle fatture, generando così liquidità immediata per una migliore gestione della cassa.

Per la banca costituita a Pordenone il 15 ottobre 1911 si tratta della prima operazione di questo tipo conclusa in Veneto.

Grazie alla partnership avviata lo scorso autunno con una fintech italiana specializzata nel servizio, Crédit Agricole FriulAdria ha messo a disposizione di Gibus una piattaforma che consente di gestire digitalmente l’intero ciclo di fatturazione e di ottimizzare la gestione del circolante.

L’obiettivo – spiega Luca Fornari, responsabile area imprese e corporate di Crédit Agricole FriulAdria – è quello di generare un beneficio per tutti gli attori appartenenti alla filiera, rafforzando la relazione cliente-fornitore e favorendo una crescita virtuosa, attraverso un programma certificato di sostenibilità finanziaria per tutto il settore”.

La novità interessante della piattaforma è rappresentata dallo sconto dinamico, un servizio che consente alle aziende clienti di offrire ai loro fornitori il pagamento anticipato delle fatture in cambio di uno sconto, che varia dinamicamente in relazione al numero di giorni. I clienti generano valore monetizzando la loro liquidità e i fornitori hanno la possibilità di accorciare i tempi di pagamento e programmare la gestione del capitale circolante. 

Siamo convinti che l’approccio di filiera sia strategico per accelerare la ripresa economica – continua Fornari –. Questa partnership ci consente di essere al fianco delle imprese del territorio in modo ancor più organico, veloce ed efficace”.

La filiera produttiva – commenta Federico Bolcato, direttore finanza di Gibus – è uno degli asset di valore della nostra realtà nonché un punto di forza. Siamo convinti che l’approccio di filiera sia strategico per accelerare la ripresa economica. In un contesto macroeconomico difficile riteniamo importante fare la nostra parte per sostenere il tessuto produttivo. Inoltre questa collaborazione con Crédit Agricole e con una fintech italiana specializzata nel servizio è un ulteriore passo verso la digitalizzazione dei nostri processi. Gibus è da sempre un punto di riferimento in ambito innovazione orientata al prodotto e al mercato, ma anche innovazione finanziaria e di processo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento