menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Di Benedetto, molto conosciuto in città come titolare della Gelateria Gianduja di via Rialto

Franco Di Benedetto, molto conosciuto in città come titolare della Gelateria Gianduja di via Rialto

Di Bendetto: autoregolamentazione dei bar per un servizio migliore

L'esponente di Confcommercio pubblici esercizi invita i colleghi a buon senso e professionalità, da sempre patrimonio dei gestori dei locali cittadini, che negli anni hanno fatto di Udine un centro d'attrazione di alto livello

«Non solo il rispetto delle regole che abbiamo contribuito a costruire, ma anche una saggia autoregolamentazione. E’ il valore aggiunto per migliorare servizio alla clientela e ordine pubblico». Franco Di Benedetto, referente dei pubblici esercizi di Confcommercio in città, interviene con un appello verso i colleghi sottolineando un lavoro, quello dell’associazione, «che ha prodotto risultati sotto gli occhi di tutti».

Di Benedetto ricorda in primis la stesura assieme all’amministrazione comunale del regolamento di categoria ma aggiunge: «Il resto lo fa anche l’autoregolamentazione, un insieme di buon senso e professionalità che consente alle attività di somministratore alcolici in maniera mirata, contenere l’impatto acustico, sviluppare un codice comportamentale e più in generale garantire, soprattutto in questi mesi estivi, allietamento e attrattività senza sovrapposizione e con una distribuzione equa dell’offerta musicale serale».

L’impegno di Confcommercio, «che si rende sin d’ora disponibile a entrare nel merito delle decisioni sul fronte degli arredi urbani», si è ultimamente concentrato sulla predisposizione dell’area-salotto di piazza San Giacomo. «Ma stiamo anche fornendo – prosegue Di Benedetto, per esempio su Haccp e cartellonistica, servizi gratuiti agli associati. E siamo sempre pronti ad ascoltare le esigenze dei gestori e a riportarle all’amministrazione. Consapevoli che, se la città è polo di attrazione, lo si deve soprattutto alla presenza di tanti esercizi pubblici di qualità».

L’interesse dei pubblici esercenti e dei cittadini «può essere comune – conclude Di Benedetto –: bar e negozi rappresentano anche un presidio territoriale. Fermi restando il diritto dei residenti al riposo notturno e il rispetto delle regole, che deve essere patrimonio di tutta la società».




 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento