Finanza comportamentale: gli errori, le euristiche, i rimedi

Il secondo appuntamento per il ciclo di incontri di educazione finanziaria promosso dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Udine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Nell’ambito della campagna per la promozione dell’educazione finanziaria, sabato 23 novembre a Udine si terrà il secondo incontro del ciclo promosso dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e dallo stesso Ordine. Il tema: l’irrazionalità negli investimenti, le trappole da evitare e le possibili soluzioni. Quanto sono razionali le decisioni di investimento? Come si può superare l’influenza delle emozioni, spesso fuorvianti, per mettere a punto una strategia finanziaria ottimale? La finanza comportamentale si occupa proprio di questo: utilizza le ricerche psicologiche più recenti per spiegare l’irrazionalità che, a volte, guida le scelte economiche e di investimento dei mercati e degli individui. Tra i relatori del dibattito che si terrà sabato dalle ore 10 in poi presso il Palazzo Garzolini di Toppo Wassermann, in via Gemona 92, ci saranno Piero Vigutto, psicologo e consulente, che analizzerà l’origine psicologica di alcuni frequenti errori di valutazione negli investimenti, causati da limiti emotivi della razionalità di cui la maggior parte delle persone non è, spesso, neppure consapevole. A discutere con lui Claudio Grossi, responsabile Analisi Quantitativa Investimenti di Progetica, che presenterà le possibili soluzioni, che passano principalmente attraverso l’assistenza di un coach preparato o di un consulente finanziario, con la finalità di preparare un piano di investimenti adeguato e razionale. Chiude l’incontro l’intervento di Tullia Di Fant, financial advisor per Ernst & Young ed esperta di compliance, che esplorerà le vie seguite dal legislatore per tutelare gli investitori non professionali analizzando le parti della direttiva MiFID dedicate alla classificazione della clientela con test specifici di adeguatezza. Conoscere per deliberare, insomma. Ma anche per investire in modo consapevole. Modererà il dibattito Dario Ronzoni, giornalista de Linkiesta.it L’incontro rientra tra le iniziative del “Mese dell’Educazione Finanziaria” del MEF: una serie di eventi gratuiti e di qualità promossi dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Sono incontri senza fini commerciali, pensati per accrescere le conoscenze di base sui temi assicurativi, previdenziali e di gestione e programmazione delle risorse finanziarie personali e familiari.

Torna su
UdineToday è in caricamento