rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
pesca

Scatta il fermo pesca in Fvg: previsti aumenti di prezzo per il pesce fresco

Pescherecci con reti a strascico fermi fino all'11 settembre. Lo stop è imposto ogni anno dal ministero per permettere la riproduzione delle specie ittiche

In Friuli Venezia Giulia è scattato dal giorno 29 luglio il fermo biologico della pesca, imposto come ogni anno dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali per permettere la riproduzione dei pesci presenti nell'Alto Adriatico. Non si potrà pescare fino all'11 settembre ma questo divieto si applica solo alla pesca a strascico. Garantita la presenza di pesce fresco sulle tavole dei friulani a fronte di un rincaro dei prezzi.  

Cosa succede

Il ministero vieta la pesca a strascico che ormai rappresenta solo una minima parte dell'attività in Friuli Venezia Giulia. Nella regione vengono utilizzate altre due tecniche, sempre permesse: le reti da posta e la draga idraulica. Quindi sulle nostre tavole continueremo a trovare tutte le specie che normalmente vengono pescate nelle nostre acque dalle flotte di pescherecci di marano e Grado. Però i prezzi potrebbero aumentare a causa per la diminuzione della quantità.

Nel 2022

Il settore ittico ha visto una ripresa della domanda nel 2022 grazie alla riapertura delle attività di ristorazione ma contemporaneamente all'aumento della domanda sono aumentati anche i prezzi. Le cause sono da imputarsi all'aumento del costo del gasolio e alla presenza di meduse che ha ostacolato e limitato la pesca. Le specie più pregiate hanno già avuto un aumento del 15 o del 20 per cento nell'ultimo periodo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta il fermo pesca in Fvg: previsti aumenti di prezzo per il pesce fresco

UdineToday è in caricamento