rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Fallimento / Buja

Fine corsa per la DM Elektron di Buja, dichiarato il fallimento

L'azienda che fa riferimento a Dario Melchior avrà come curatore fallimentare il commercialista trevigiano Sante Casonato

Venerdì scorso il tribunale di Udine, con provvedimento emesso dai giudici riuniti in camera di consiglio – presidente Francesco Venier – ha dichiarato il fallimento della DM Elektron S.p.a. di Buja. Come curatore fallimentare è stato nominato Sante Casonato. Il fallimento si manifesta dopo che il tribunale, nel mese di maggio, aveva dichiarato inammissibili le domande di concordato richieste dalla DM Elektron Italia e dalla Dm Elektron Romania, quest’ultima interamente controllata dalla prima società. A maggio, quando saltarono i concordati, non sembrava comunque profilarsi il rischio del fallimento, che invece è arrivato.

La particolare natura del gruppo, con due società operanti in stati diversi, in Italia la Dm Elektron Spa e in Romania la Dm Elektron Romania, rende gli scenari futuri particolarmente difficili da decifrare. Ogni paese, infatti, ha le sue procedure fallimentari. Cosa ne sarà dunque dell’azienda? Intanto si attende di capire quale ruolo avrà ancora, se lo avrà, la Exor Ems, che aveva rilevato l’azienda in fitto riservandosi di diventarne proprietaria una volta accordata la procedura di concordato, negato dal tribunale il 10 maggio scorso. Le difficoltà di approvvigionamento di componenstica elettronica prodotta in Ucraina ha rallentato e poi completamente paralizzato la produzione. Questo è stato, probabilente, il colpo di grazia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine corsa per la DM Elektron di Buja, dichiarato il fallimento

UdineToday è in caricamento