menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cna Fvg: "Buone le misure della legge di stabilità per le piccole e medie imprese"

Il presidente Brotto: "E' un primo passo verso quelle aziende che sinora non si erano sentite interessate dalle politiche economiche espresse dal Governo"

Blocco dell'aumento dell'aliquota Iva, aumento di circolazione del contante, riduzione delle tasse alle imprese, recupero dell'Iva sui crediti insoluti.

Sono alcune delle misure previste dalla legge di stabilità del Governo che ottengono il consenso della CNA regionale: "a nostro avviso possono davvero far ripartire le nostre imprese - commenta il presidente CNA Fvg Paolo Brotto -. E' un primo passo verso quelle aziende che sinora non si erano sentite interessate dalle politiche economiche espresse dal Governo". Soddisfazione anche per il recepimento, nella stesura della manovra, dei suggerimenti partiti da Rete Imprese Italia, che secondo la CNA "potranno aiutare le piccole e medie imprese ad agganciarsi al treno della ripresa".

Da parte sua Rete Imprese Italia, di cui la CNA fa parte, appoggia l'introduzione del super ammortamento per favorire gli investimenti e l‘aumento della soglia per l’utilizzo del contante, che favorisce l’attività economica delle imprese soprattutto transfrontaliere, fino ad oggi penalizzate, mettendo il sistema imprenditoriale italiano in grado di meglio competere rispetto ai soggetti operanti negli altri Paesi dell’UE. Apprezzata anche la conferma dell’esonero contributivo per incentivare le assunzioni o le trasformazioni a tempo indeterminato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento