menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcooperative: agevolazioni per chi assume utili anche per Fvg

Franco Brosio (presidente): "La defiscalizzazione delle assunzioni sostiene l'occupazione e la ripresa. Avranno ricadute positive anche sulle 700 cooperative locali che impiegano 15 mila addetti"

«Le cooperative chiedono con forza e con unitarietà che, pur continuando nel controllo dei conti pubblici, si evitino tagli lineari e indiscriminati, intervenendo in maniera più mirata con una revisione complessiva della spesa, così da preservare importanti presidi di welfare e la necessità di investimenti produttivi», lo ha detto Franco Bosio, presidente di Confcooperative Fvg, a margine della prima Assemblea nazionale dell’Aci, Alleanza delle Cooperative Italiane (42mila imprese associate, 12 milioni di soci, 1,2 milioni di occupati, 135 milioni di euro di fatturato aggregato) tenutasi a Roma, alla quale hanno partecipato 2mila delegati di Confcooperative, Legacoop e Agci. Per Bosio è peraltro fondamentale una sostanziale revisione del Patto di Stabilità, per consentire una ripresa della capacità di investimento degli enti locali che immetterebbe nell’economia risorse di cui beneficerebbero, immediatamente, soprattutto le imprese regionali.

Proprio durante lo svolgimento dell’Assemblea sono stati annunciati importanti misure di defiscalizzazione delle assunzioni da parte dei ministri Enrico Giovannini e Flavio Zanonato, intervenuti all’assise. Le misure annunciate dal Governo proprio in occasione dell’Assemblea, ha proseguito Bosio, vanno nella giusta direzione di sostenere l’occupazione e la ripresa, e avranno ricadute positive anche sulle imprese regionali che, solo per quanto riguarda le 700 cooperative aderenti a Confcooperative, impiegano oltre 15.000 persone. «L’occupazione cooperativa è cresciuta pure in anni di crisi, tra il 2007 e il 2011, ma a partire dal 2012 anche tra le cooperative l’andamento occupazionale ha segnato il passo - ha precisato ancora Bosio –. Ecco perché devono avere la priorità misure di consentano alle imprese di assumere o che incentivino la messa in proprio dei lavoratori anche attraverso l’avvio di nuove cooperative».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento