menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crowdfunding, un accordo per sostenere le Start up innovative

Confindustria ha avviato una collaborazione con la rete di imprese Pro Crowd’s di Udine al fine di acquisire, a condizioni agevolate, servizi di consulenza

Il crowdfunding è uno strumento che sta sempre più prendendo piede in Italia. In pratica, si tratta di una forma di finanziamento collettivo, che avviene attraverso piattaforme on line, a mezzo del quale le Start-up innovative o le PMI, in genere, offrono parte del loro capitale sociale a potenziali investitori terzi, che divengono – per effetto della sottoscrizione dell’aumento di capitale – soci della società. Nell’equity crowdfunding, quindi, il finanziamento avviene a mezzo di raccolta di capitale di rischio. Gli investitori ottengono delle quote di partecipazione della società, con i relativi diritti amministrativi e patrimoniali, comunque modulabili in base alle esigenze e, in ipotesi, al valore della sottoscrizione. 

A firmare l’intesa sono stati, per Confindustria Udine, il vicepresidente con delega all’Innovazione, Dino Feragotto, e la delegata della Commissione Innovazione al Progetto Start Up, Cristina Mattiussi, e, per conto di Pro Crowd’s, il presidente Consuelo Modesti, Alberto Rigotto, dell’Area fiscale/tributaria e valutazioni peritali, e Nadir Plasenzotti, dell’Area Legale.  

 
In merito è intervenuto Dino Feragotto, vice-presidente di Confindustria Udine, con delega all’Innovazione: “Abbiamo sottoscritto questo accordo con una squadra di professionisti qualificati e affidabili per fornire un servizio aggiuntivo alle start up associate, anche al fine di sgravarle, a costi accessibili, da quelle attività, come il reperimento dei capitali, che richiedono competenze professionali ad hoc, e di permettere loro, così facendo, di concentrarsi maggiormente sullo sviluppo delle proprie idee imprenditoriali.  Pensiamo di aver innestato un’ulteriore marcia in più per il nostro Progetto Start Up”. 
Cristina Mattiussi, delegata al Progetto Start Up di Confindustria Udine: “Anche attraverso questa intesa stiamo cercando di creare una rete a sostegno delle start up che potrebbe diventare un modello guida da esportare anche al di fuori della nostra territoriale udinese. La nostra intenzione è quella di instaurare un dialogo con tutti gli stakeholder del territorio affinché le nostre start up possano avere tutto il supporto di cui hanno bisogno”. 
Alberto Rigotto, Area fiscale/tributaria e valutazioni peritali di Pro Crowd’s: “Siamo felici e orgogliosi di questa collaborazione avviata con Confindustria Udine, che nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione interessanti strumenti operativi a supporto specialmente delle start up”.
Nadir Plasenzotti, Area legale di Pro Crowd’s: “Degli strumenti operativi a supporto, mai come in questo periodo, le aziende necessitano per poter sviluppare le proprie idee e i propri progetti imprenditoriali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento