menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Hypo Bank, chi rimane a casa e chi no: l'appello dei sindacati

I lavoratori delle sedi periferiche e di quella centrale hanno votato l'accordo. Ora vanno chiarite le posizioni dei singoli lavoratori. L'invito scritto da parte dei sindacati

La lettera che i sindacalisti Hypo hanno indirizzato agli iscritti FIBA CISL.

Buongiorno,

in data 27 febbraio 2013  con la firma dell'accordo di mobilità ex Legge 223/91, si è svolto presso gli uffici del MinLavoro, a Roma, l'ultimo atto relativo alla procedura di mobilità riguardante in un primo tempo 118 dipendenti HBI ridotti a seguito della trattativa sindacale presso il ministero a 97 esuberi.

Nei giorni scorsi i 310 colleghi che hanno partecipato alle assemblee HypoBank a Brescia, Vicenza e Udine (su un organico complessivo di circa 400 dipendenti) hanno approvato l'accordo ( 277 Favorevoli  26 Astenuti  7 Contrari )  che la FIBA CISL e le altre OOSS hanno contrattato con l'azienda per tutelare al meglio la dichiarata volonta' aziendale di "cacciare" 118  dipendenti escludendo a priori qualsiasi strumento alternativo ai licenziamenti.

L'accordo lo abbiamo illustrato nelle assemblee e pertanto non ci torniamo sopra in questa sede. Restiamo convinti che è il migliore accordo che in questo momento era possibile fare con una azienda come questa.

L'accordo sostanzialmente offre una contropartita economica che fino a qualche settimana sembrava impossibile e con grossa fatica è passato l'allargamento dell'offerta economica a tutti quelli che se ne vogliono andare da hbI.

In questo modo i pensionabili e i pensionandi ( entro il febbraio 2018 ) che usciranno andranno a decurtare le 97 unità individuate come andranno a decuratare il numero di 97 coloro i quali accetteranno il licenziamento a fronte delle 24 mensilità offerte dal fdo emergenziale ( o in via antiicipata  detto in "botta unica " )  oltre al corrispondente preavviso.

INVITAMO DA SUBITO TUTTI I COLLEGHI ASSOCIATI ALLA FIBA CISL a chiedere con la massima urgenza via mail allo studio Spolverato e alla HR hbi i le proprie spettanze in base a quanto previsto dall'accordo di mobilità.  Questa richiesta ESPLORATIVA permetterà a ciascuno di voi di conoscere esattamente la propria situazione a fronte delle diverse opzioni proposte nell'accordo  e poter valutare liberamente se aderire o meno volontariamente all'esodo volontario incentivato.

Ovviamente chiediamo ai colleghi di girarci le proposte che vi verranno fornite per gli opportuni controlli. E' chiaro che NOI NON PARTEGGIAMO PER CHI VUOLE MANDARE A CASA I LAVORATORI   MA COMPRENDIAMO LE ESIGENZE DI MOLTI COLLEGHI CHE HANNO MANIFESTATO INTERESSE VERSO QUESTA OFFERTA A FRONTE DI UN FUTURO AZIENDALE GIUDICATO SEMPRE PIU' INCERTO.

Pertanto Vi suggeriamo di chiedere inviando urgentemente e-mail a:

info@spolverato.com
g.spolverato@spolverato.com
m.peserico@spolverato.com
elisa.zanini@hypo-alpe.adria.com

A) per coloro i quali hanno o maturano il diritto alla pensione ( i pensionandi e pensionabili ) entro il febbraio 2018  
con quale assegno entro nel fondo Sostegno al reddito ?

B) a chi interessato a incentivo all'esodo ivolontario :
1) quanto l'azienda mi eroga al mese in caso di mia accettazione dell'esodo incentivato ( x 24 mensilità ) calcolato  al lordo e al netto
2) quanto l'azienda mi eroga in caso di anticipazione dell'importo x esodo incentivato ( erogazione in "botta unica" )  calcolato al lordo e al netto
3) quanto l'azienda mi eroga quale importo sostitutivo del preavviso calcolato al lordo e al netto

Questi semplici dati che l'azienda e lo studio di consulenza hanno elaborato e possiedono non possono darli direttamente alle OOSS per non ledere le norme sulla privacy ma voi Tu puoi fornircele per verificare i calcoli e la oggettività della proposta.

A fronte di questa drammatica operazione Vi ricordiamo che HypoBankItalia non ha accettato la nostra richiesta di un forte ridimensionamento del numero di Dirigenti che da solo avrebbe permesso di salvare quasi tutte le eccedenze dichiarate Nè ha accettato di mandare in pensione coloro i quali hanno già maturato il diritto.

Roberto De Marchi
Lara Locatelli
Alexia Rosso
Ermal Gjika

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento