Crisi CoopCa: 20 i negozi venduti, ne rimangono ancora 14

Con prezzi di vendita superiori rispetto alle aspettative la situazione si sta evolvendo

Sono 25 gli asset di CoopCa che sono stati assegnati dopo l'apertura delle buste delle offerte, cominciata nella mattina di mercoledì nello studio del notaio Peresson. L'operazione, svolta alla presenza del commissario giudiziale Fabiola Beltramini e del liquidatore giudiziale Paola Cella, è proseguita fino al tardo pomeriggio. In totale sono stati aggiudicati 20 punti vendita, cui si sommano i due di Marcon e Limena assegnati fuori bando. Coopnordest ha rispettato tutti gli impegni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I “DESTINATARI”. Cinque punti vendita sono stati assegnati all'Ortofrutticola Cervellin, new entry nella procedura. Tre i punti vendita aggiudicati dai dipendenti, tra cui Pontebba. In gara sono stati assegnati anche i punti vendita di Tolmezzo Mercato (al Centro Commerciale Discount) e SuperCoopca Tolmezzo (Aspiag- Despar). Tre gli immobili assegnati, cui si aggiungerà presto Limena. I prezzi di vendita sono stati superiori rispetto alle aspettative. Restano ancora da vendere 14 negozi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

Torna su
UdineToday è in caricamento