menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cooperative, in Fvg calo negli ultimi tre anni ma è boom di quelle sociali

Cisilino, Agci: "Chi credeva in una imminente ripresa economica si sta rivelando un illuso: non ci sono state vere riforme strutturali per adeguare il sistema Paese a un mondo che è cambiato"

Negli ultimi tre anni il numero di società cooperative è calato del 3%, passando da 1.196 del 2011 alle attuali 1.157. Il sistema cooperativo ha retto meglio del complessivo sistema economico del Friuli Venezia Giulia, preso nel suo insieme, visto che nello stesso periodo il numero delle imprese registrate è calato del 5 per cento. Lo mette in evidenza un aggiornamento statistico di Agci Fvg, guidata dal presidente Adino Cisilino, elaborato sui dati della Regione. 

Lo scenario nel tessuto cooperativo, comunque, non è omogeneo ed esistono diversità tra i diversi settori: la crisi, che si è tradotta in chiusure, fusioni e salvataggi, è stata più evidente nelle costruzioni, nel primario, nei trasporti. È stato boom, invece, delle cooperative sociali, perché le esigenze di carattere sociale, appunto, stanno crescendo. 

La domanda di welfare, cioè, è in aumento e, molto spesso, è proprio il modello mutualistico che va a compensare l’insufficienza di risorse delle strutture pubbliche. 

“Di fronte a questo scenario – commenta il presidente di Agci Fvg, Adino Cisilinoil mondo cooperativo attende sia interventi di politica economica validi per l’intero sistema produttivo, sia azioni ad hoc che consentano di difendere e valorizzare le peculiarità del modello mutualistico. Chi credeva in una imminente ripresa economica si sta rivelando un illuso, perché nonostante tanti annunci non ci sono state vere riforme strutturali per adeguare il sistema Paese a un mondo che è cambiato e che, oggi, sta nuovamente mutando. Le cooperative sono da sempre abituate a gettare il cuore oltre l’ostacolo, e continueranno a farlo, ma chi è investito di responsabilità di governo, a livello nazionale e anche locale, è utile che guardi alla nostra esperienza per capire come difendere sia l’economia, sia lo stato sociale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento