rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Banca

CrediFriuli cresce senza sosta, anche nel secondo anno del Covid

Utile netto a 11,5 milioni, boom di mutui prima casa e sofferenze ai minimi

Il 2021, per CrediFriuli, con un utile pari a oltre 11,5 milioni di euro, è stato il miglior risultato della sua storia. I soci hanno raggiunto quota 10.600, e i clienti sono cresciuti di 1.500. Anche tutti gli altri numeri registrati nel bilancio 2021: al 31 dicembre 2021, le masse complessivamente amministrate si sono attestate a 2,8 miliardi (+ 11,17%), grazie al contributo della raccolta diretta che raggiunge i 1,21 miliardi (+ 11,40%), della raccolta indiretta salita a 576 milioni (+ 10,94%) e del + 11,04 % segnato dagli impieghi, che hanno superato, per la prima volta, nella storia della Banca friulana, il miliardo di euro.

Un risultato, quest’ultimo, al quale ha contributo indubbiamente il boom registrato dai mutui prima casa, nonché le numerose operazioni di finanziamento connesse a interventi di ristrutturazione rientranti nel novero dei bonus fiscali dello Stato. "Lo straordinario risultato registrato sul fronte mutui casa, che chiude l’esercizio al numero mai raggiunto di 850 nuovi mutui, per un totale erogato di 110 milioni, – evidenzia il presidente Luciano Sartoretti – collocano CrediFriuli tra i best performer nella provincia udinese, raggiungendo una quota di mercato pari al 21% rispetto al totale dei mutui erogati in tutta la provincia di Udine, nel corso del 2021. A questo si aggiunge il nostro grande impegno nell’ambito della riqualificazione del patrimonio edilizio, che ha sfiorato i 20 milioni di crediti fiscali acquistati, decretando una notevole performance".

"I risultati della nostra Banca sono la sintesi di un lavoro importante, appassionato e senza sosta, fatto di scelte gestionali ponderate, che hanno sempre messo in primo piano la solidità della banca, portandoci, anche dopo un altro anno di grande difficoltà e incertezza come quello appena trascorso, a presentare un bilancio eccellente", sottolinea il direttore generale Gilberto Noacco. Oltre ai dati di bilancio e commerciali, eccellente anche il dato della solidità patrimoniale, che lo scorso anno in relazione ai dati dell’esercizio 2020, è stata riconosciuta e nuovamente premiata anche da Milano Finanza, una delle più accreditate riviste del comparto, che nella classifica “Eccellenze Regionali” ha sancito per CrediFriuli il secondo posto assoluto e il primo tra le Banche del sistema di Credito Cooperativo della Regione. Numeri, quelli presi in esame, che sono anche migliorati nell’esercizio 2021, con il patrimonio che raggiunge i 165 milioni, il rapporto sofferenze nette/crediti netti che scende allo 0,04 per cento ed il rapporto crediti deteriorati netti/impieghi netti che giunge allo 0,39 per cento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CrediFriuli cresce senza sosta, anche nel secondo anno del Covid

UdineToday è in caricamento