menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO GASPERI

FOTO GASPERI

Economia & etica: enti di controllo e aziende a confronto

Luci: “un confronto, serio e concreto, è sempre positivo. Farlo oggi in questa sede, discutendo ciascuno dei propri ruoli e delle proprie responsabilità, è un segno di cambiamento che merita essere sottolineato”

Terzo Meeting Economia & Etica promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Udine a palazzo Torriani, con quattro direttori della provincia di Udine -  Claudio Benvenuto (Inps), Mauro Fioretti (Equitalia), Eliana Kodermac (Agenzia delle Entrate) e Caterina Muscillo (Direzione Territoriale del Lavoro) –, il vice-direttore provinciale Monica Farina (Inps) e il comandante provinciale Stefano Commentucci (Guardia di Finanza).

 Nel corso dell’incontro moderato e stimolato da Omar Monestier, direttore del Messaggero Veneto, e da Maria Grimaldi, responsabile Relazioni industriali, Affari sociali e Formazione di Confindustria Udine, i sei autorevoli ospiti hanno infatti avuto poco più di un minuto a testa, per ogni intervento, per confrontarsi con gli industriali sui criteri dei controlli, sugli strumenti di comunicazione tra enti e aziende, sui controlli e/o collaborazioni e sull’evoluzione del rapporto enti/aziende.
 
Nel suo intervento introduttivo il presidente Luci ha insistito sulla necessità che tutta la società recuperi i valori e il senso dell’etica. “Mi auguro – ha aggiunto Luci – di rappresentare le aziende che rispettano le regole, anche le regole nel nostro Paese sono troppo spesso interpretabili”. Ha confermato Massimiliano Zamò, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori udinesi: “Siamo per il rispetto della legalità e delle regole; allo stesso tempo chiediamo con fermezza che ci sia altrettanta chiarezza nelle norme e nei regolamenti”.
 
“Forse questa tavola rotonda – ha proseguito Zamò – era qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa. Ma oggi la volontà è proprio quella di creare un ponte, un canale di comunicazione tra aziende ed enti”.
 
Un dialogo che non è solo di facciata. Come ha illustrato il vice-presidente dei Giovani Matteo Di Giusto, “Confindustria Udine ha avviato una collaborazione avanzata con l’Inps per bypassare il call center che risponde da Roma e per avere un canale preferenziale per tutte le nostre aziende associate. Inoltre con Equitalia abbiamo gettato le basi per una futura convenzione che metterà a disposizione delle imprese associate uno sportello dedicato”.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento