Delta Askii stoppata dalla Consob, lo strano caso della startup friulana

Altre grane per la giovane società friulana. La Commissione nazionale per le società e la Borsa le ha vietato «l'attività di offerta al pubblico delle "Azioni Privilegiate di Risparmio" della Askii Holding Lt»

Cosa sta accadendo alla Delta Askii srl guidata dal ceo 26enne friulano Gabriele Montanari? Dopo la tanto annunciata e mai avvenuta quotazione in Borsa dello scorso 19 gennaio sul mercato secondario di Londra e Malta e la notizia pubblicata dal Messaggero Veneto dello sfratto imminente dai locali di via Molin Nuovo 39 per mancati pagamenti, mercoledì scorso la Consob ha espressamente vietato alla società «l'attività di offerta al pubblico delle "Azioni Privilegiate di Risparmio" della Askii Holding Ltd, svolta anche tramite la pagina facebook"AskiiHolding" e mediante il sito web www.askiiholding.com». La delibera è stata pubblicata nel Bollettino della Consob e spetterà ai 4 soci interessati valutare se fare o meno ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni. 

Quale il suo futuro?

Gabriele Montanari con Vittorio Sgaribi-2Fino a poche settimane fa i più blasonati quotidiani locali e nazionali (in basso una breve rassegna stampa) avevano dato grande spazio alla giovane realtà friulana, citando il suo mirabile e breve percorso come esempio da seguire: da start up a holding di diritto inglese in soli tre anni, con tre milioni di sterline di capitale sociale e dieci controllate. Una storia "alla Steve Jobs", tanto che lo scorso anno furono indicati e invitati come nuova promessa imprenditoriale alla presentazione Top500. "La prova che fare impresa in Friuli è possibile", recitava il titolo di un articolo locale.  Ma qual è la reale situazione finanziaria della società? Sappiamo che la Delta Askii nel frattempo ha pagato il debito residuo di circa 10mila euro inerente le vecchie pendenze con i proprietari della sede posta fra Tavagnacco e Udine, ma la vertenza di sfratto parla anche di altri generici passivi giudicati "importanti" secondo i legali della controparte, ovvero della Sirio spa.

L'azienda

Denis Godeas UfMonfalcone-2La Delta Askii è nata nel 2014 a Tavagnacco dall'intraprendenza di quattro ex compagni di Università: Gabriele Montanari (ceo), Michael Musso (cto), Michele Zucchini (web and innovation manager) e Marco Faraci (app and mobile web manager). Progetta software, App mobile e videogiochi, ma soprattutto siti internet. Fra i suoi clienti molti politici locali (Enrico Bertossi, Furio Honsell, Sergio Bini) e alcune grandi realtà del territorio (Autostar, Far East Film Festival, il Gruppo Simeon, Disugual). A questo si aggiunge la notizia che dalla scorsa estate Gabriele Montanari è diventato nuovo presidente dell'Ufm, la storica squadra dilettantistica di Monfalcone in cui milita il bomber Denis Godeas (nella foto a sinistra), e che dal suo arrivo la società calcistica ha legato un'importante partnership con l'Ac Milan oltre all'utilizzo del prestigioso brand tedesco Adidas come sponsor tecnico.

Qui alcuni articoli o video dedicati a Delta Askii lo scorso gennaio

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento