menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confindustria e Unicredit: nuovi fondi a disposizione per le imprese per fronteggiare le emergenze

Avviato un nuovo percorso di collaborazione tra l'istituto di credito e l'associazione degli industriali per la fornitura di risorse finanziarie a breve e lungo termine

Una doppia linea di credito, a breve e a lungo termine, per fronteggiare le scadenze più impellenti e per programmare le strategie necessarie per agganciare la ripresa futura. E’ questa la duplice finalità dell’intesa siglata da UniCredit e Confindustria Udine per supportare le PMI del territorio.
 
I fondi a breve termine messi a disposizione, che si concretizzeranno in linee di credito semestrali dell’importo massimo di 500 mila euro per singola richiesta, serviranno a far fronte ad impegni di cassa immediati (pagamento quattordicesime, premi di produzione, imposte); i finanziamenti  a lungo termine (con lo stesso importo massimo e rimborsabili su un orizzonte temporale massimo di 5 anni) saranno invece destinati al sostegno degli interventi di ricapitalizzazione aziendale messi deliberati dalle imprese associate.
 

Dichiara Renzo Chervatin, Responsabile Area Udine di UniCredit: “L’accordo siglato oggi risponde a una doppia logica: da un lato ci permette di fornire alle imprese udinesi gli strumenti per rispondere alle necessità contingenti del momento, dall’altro mettiamo a loro disposizione le risorse per dotarsi di capitali adeguati a fronteggiare la ripresa che seguirà a questo momento di crisi congiunturale”.  Molto soddisfatto si ritiene Adriano Luci, Presidente di Confindustria Udine, per una convenzione che giudica “importante e che consentirà, da una parte, di sostenere le imprese che intendono procedere verso percorsi di sviluppo con un  Istituto prestigioso presente in diverse parti del mondo e, dall’altra, di rafforzare la patrimonializzazione  dell’impresa senza gravare troppo sulle finanze personali e di sostenere operazioni a breve che sono quelle che maggiormente pesano sulla gestione della liquidità ordinaria”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento