menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tonon: "Buono l'impegno del consiglio regionale per le imprese"

Soddisfazione a palazzo Torriani per il lavoro della Regione nei confronti delle aziende. Si va verso la risoluzione dei problemi dei Confidi

E’ significativo l’impegno dedicato dal Consiglio regionale nell’ultima seduta dell’anno alle problematiche connesse al rilancio dell’operatività dei Confidi, strumenti per la concessione alle piccole e medie imprese di garanzie che sono fondamentali per l’accesso al credito in una fase di costante restringimento degli impieghi da parte degli istituti di credito”.

Lo sottolinea in una nota il Presidente di Confindustria Udine, Matteo Tonon, nel commentare la mozione approvata all’unanimità dal Consiglio regionale sul ruolo dei Confidi che impegna la Giunta a trasferire ai fondi rischi dei Confidi, tramite uno specifico provvedimento legislativo, un adeguato finanziamento utilizzando quota parte delle risorse messe a disposizione dalla LR 9/2013, dedicata agli interventi per lo sviluppo ed il rilancio dei settori produttivi e dell’occupazione. Come evidenzia Tonon “di rilievo è il consenso unanime che si è formato tra tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio regionale, maggioranza ed opposizione, su questo importante provvedimento destinato a rilanciare l’operatività dei Confidi in una fase critica per le imprese ma anche per gli stessi Confidi la cui gestione è condizionata dalle difficoltà finanziarie delle imprese. E’ stato compreso il ruolo “moltiplicatore” dei Confidi che riescono a movimentare con le garanzie rilasciate una massa creditizia pari di media a sei/sette volte l’impegno garantistico rilasciato, così come la funzione riconosciuta ai Confidi che hanno assunto la veste di intermediari finanziari, i cosiddetti Confidi 107, le cui garanzie hanno la medesima efficacia cauzionale delle garanzie rilasciate dalle banche.”

La doppia circostanza che la mozione sia molto circostanziata nel delineare il perimetro dell’intervento legislativo e che sia stata condivisa dall’intero Consiglio regionale rafforza il l’impegno per una pronta traduzione legislativa. “Non ho dubbi sull’inserimento  dell’intervento a favore dei Confidi da parte della Giunta nel primo provvedimento legislativo utile del prossimo anno dando attuazione alla volontà unanime del Consiglio regionale”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento