rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Confidi Friuli sostiene le imprese coinvolte nelle crisi bancarie

Bortolussi: «Siamo pronti ad assecondare con la professionalità della nostra struttura il lungimirante intervento messo in atto dalla Regione che riconosce, una volta ancora, il sistema Confidi come baluardo dello sviluppo economico locale»

La Regione Fvg, nella manovra di fine legislatura da 120 milioni di euro, ha previsto un nuovo contributo da 2 milioni di euro a beneficiare l’intero sistema dei Confidi Fvg. Risorse della Regione che, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, sono destinate al sostegno alle imprese coinvolte nella crisi di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e di cui potranno usufruire le aziende che hanno sede legale o operativa nel territorio regionale e che risultavano intestatarie di azioni o di obbligazioni dei due istituti di credito rispettivamente al 2 dicembre 2015 e al 16 febbraio 2016.

«Siamo pronti ad assecondare con la professionalità della nostra struttura il lungimirante intervento messo in atto dalla Regione che riconosce, una volta ancora, il sistema Confidi come baluardo dello sviluppo economico locale», sottolinea il presidente di Confidi Friuli Michele Bortolussi. Confidi Friuli conferma dunque un prodotto che si basa tra l’altro sulla diminuzione delle commissioni del 30%, ferme restando le spese di istruttoria. L’importo massimo finanziabile è 300.000 euro a 84 mesi con un incremento fino all’80% della percentuale di garanzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confidi Friuli sostiene le imprese coinvolte nelle crisi bancarie

UdineToday è in caricamento