rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Economia

Saldi: «Non fatevi attrarre dalle sirene oltre confine»

L'invito di Confcommercio alle famiglie per acquistare sul territorio

Un appello agli acquisti in provincia, o comunque sul territorio regionale. Alessandro Tollon, vicepresidente di Confcommercio provinciale, e Mario Ulian, capogruppo Federmoda, rinnovano l’invito ai consumatori friulani a non farsi attrarre dalle sirene oltre confine. Tanto più in una stagione, quella dei saldi, dalla quale gli operatori economici si attendono un recupero delle quote di mercato perse nei mesi precedenti, caratterizzati ancora da un calo dei consumi, conseguenza di una crisi non ancora superata.

«Possiamo parlare forse di “ripresina” da un paio d’anni, ma non siamo certo ritornati ai volumi precedenti al 2008 – rimarcano Tollon e Ulian –. Di qui la necessità di stringere un patto con il consumatore, convincendolo della superiore bontà della nostra offerta, di un rapporto qualità-prezzo imbattibile. Un patto soprattutto con le famiglie, che consideriamo punto di riferimento fondamentale del nostro lavoro, tanto più in anni in cui, tra promozioni e saldi, si è creata un po’ di confusione».  

Il meteo, prima della pioggia serale, e la giornata del primo sabato di luglio hanno agevolato un buon avvio dei saldi estivi 2017. «Ora però si tratta di continuare – proseguono i due esponenti di Confcommercio –. La stima nazionale è che ogni famiglia spenderà in media per l'acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo circa 230 euro, contiamo di poter almeno pareggiare questo dato offrendo alla clientela, anche di fuori regione, l’opportunità di acquistare merce nuova a un prezzo scontato attorno al 30%, la garanzia che si tratta di articoli della stagione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi: «Non fatevi attrarre dalle sirene oltre confine»

UdineToday è in caricamento