Nuovo collegamento treni merci tra Friuli e Piemonte, obiettivo meno 12mila camion su strada

Lunedì 13 gennaio debutto ufficiale dell'asse di collegamento ferroviario tra l'interporto di Orbassano e quello di Cervignano

L'interporto di Cervignano

Dal Friuli al Piemonte e vicecersa, dall'interporto di Cervignano a quello di Orbassano, in provincia di Torino. Tutto sui treni merci. Si tratta del nuovo servizio di trasporto merci, combinato e non accompagnato, che partirà lunedì 13 gennaio grazie all'accordo fra la Mercitalia Intermodal, società del Polo Mercitalia (Gruppo FS Italiane), e Space Logistic di Salgareda (Treviso) specializzata nell’organizzazione e nell’esecuzione di trasporti multimodali.

Il rapporto

La collaborazione fra le due società permetterà di potenziare i servizi sul segmento italiano del Corridoio europeo Lisbona-Kiev.
I treni saranno sei ogni settimana: il lunedì, mercoledì e venerdì dall’Interporto di Cervignano del Friuli a quello di Torino Orbassano; martedì, giovedì e sabato nella direzione opposta.  Dal mese di aprile i collegamenti diventeranno giornalieri. I treni trasporteranno prodotti industriali, groupage (raggruppamento di spedizioni) e alimentare secco su 16 carri doppi di ultima generazione, per una lunghezza complessiva di 550 metri e una capacità di trasporto di 1.600 tonnellate.

I risparmi

I carri di ultima generazione sono dotati di un innovativo sistema elettronico per il monitoraggio in tempo reale delle prestazioni dei carri che assicura sia il perfetto funzionamento del treno sia significativi miglioramenti in termini di efficienza operativa, servizio al cliente e sicurezza di esercizio. L'obiettivo dell'accordo è quello di alleggerire ogni anno le strade di circa 12mila camion e di risparmiare oltre l’80% delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera per ogni carico trasportato.

“Questo nuovo servizio costituisce un ulteriore esempio di come le società del Polo Mercitalia stiano oggi operando in modo sinergico e coordinato, rendendo agevole ed efficace l’interlocuzione con i clienti e permettendo un presidio diretto del processo di trasporto delle merci da terminal a terminal. Infatti, Mercitalia Intermodal curerà la commercializzazione, assisterà i clienti e metterà a disposizione del servizio carri di ultima generazione, mentre Mercitalia Rail effettuerà i servizi di trazione e di manovra ferroviaria”, ha sottolineato Marco Gosso amministratore delegato e direttore generale di Mercitalia Logistics (la sub-holding del Polo Mercitalia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questa iniziativa è inoltre coerente con gli obiettivi del Polo Mercitalia che prevedono un sempre più spinto trasferimento del trasporto delle merci dalla gomma al ferro in modo da contribuire a migliorare la sostenibilità ambientale delle attività svolte da Mercitalia. Lo spostamento del traffico merci dalla strada alla ferrovia è infatti uno degli obiettivi strategici del Piano industriale 2019-2023 del Gruppo FS Italiane”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento