menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nello Coppeto

Nello Coppeto

Agricoltori polemici con le banche: "Nessuna attenzione per gli artigiani"

La CNA fa riferimento all'incontro dell'ABI che per il presidente provinciale di Udine, Coppeto, è solo un elogio degli istituti di credito: "E intanto le PMI dissanguano i patrimoni di famiglia"

"Nessuna attenzione per il mondo artigiano da parte dell'ABI, solo un elogio delle banche". A commentare con amarezza la tavola rotonda organizzata recentemente in Friuli dall'associazione bancaria italiana è il presidente provinciale di Udine Nello Coppeto, presente all'incontro.

"Alcuni interventi sulla nostra categoria hanno segnalato l'annoso problema della burocrazia, che certamente ci attanaglia, ma spiace che non siano state segnalate le enormi difficoltà delle piccole imprese nei rapporti con le banche. E se la nostra categoria si trova in difficoltà non è a causa della gestione dell'attività, ma perché rincorre gli enti pubblici nel tentativo, spesso vano, di recuperare i propri crediti, con la pubblica amministrazione che a sua volta non riesce a far fronte al debito perché bloccato dal patto di stabilità. Questo è il reale problema che bisognava denunciare al presidente nazionale dell'ABI Patuelli".

Coppeto riporta quanto detto anche da altri partecipanti alla riunione (banche, esperti, imprenditori), "per esempio che chi inizia l'attività deve chiedere risorse alla fa miglia per partire, e che il titolare è spesso impreparato ad avere rapporti con le banche. Quindi dobbiamo dissanguare anche le famiglie? Devono essere i genitori, o i figli, a sostenere le nostre aziende? Non è questo invece il ruolo delle banche, che una volta spingevano a investire e quasi regalavano prestiti, e ora sono passati all'estremo?".


"Oggi - prosegue Coppeto - anche chi ha sempre avuto un'azienda sana è costretto a licenziare perché non riesce a reperire liquidità per pagare i dipendenti: perché nessuno ha detto questo all'ABI? Mi aspettavo un incontro equilibrato, ed è un peccato che a queste tavole rotonde non possano partecipare i nostri associati, potrebbero testimoniare le proprie esperienze sul rapporto con le banche". Il presidente della CNA udinese riporta storie di artigiani che si sono visti negare dalla loro banca storica la sospensione di una rata o un credito chirografario, "queste sono le realtà che l'artigiano vive, ed è ovvio che stia perdendo la voglia di essere onesto e di contribuire a questo assurdo paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento