rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Economia

Casa Moderna, via alla fiera numero 69

Sabato e domenica, con pre-registrazione, si entra a 3 euro invece che 7. Per i professionisti del settore casa sempre accesso libero

Casa Moderna ha aperto le porte della 69^ edizione inaugurata oggi (sabato 1° ottobre) alla Fiera di Udine dove fino a domenica 9 ottobre espongono 127 aziende che, con le loro case rappresentate, portano a oltre 200 i marchi presenti.  L’offerta espositiva, articolata in 163 settori merceologici, è vasta e diversificata per rispondere in modo concreto e qualificato alle nuove esigenze dei visitatori, sempre più attenti non solo al bello e a ciò che fa tendenza, ma anche alla funzionalità, al risparmio – energetico in primis – all’utilizzo di materiali e tecniche per il rispetto della salute dentro le mura domestiche e dell’ambiente. 

Quella di oggi è stata la prima inaugurazione per il neo Presidente di Udine e Gorizia Fiere Antonio Di Piazza che, con emozione e orgoglio ha presentato la storica manifestazione, la fiera più amata e attesa del F.V.G. e non solo. Sì, perché quando si parla di casa e prima di ogni scelta o acquisto importante, visitare Casa Moderna è un “must”, un piacere e soprattutto un’opportunità, perché il rapporto diretto che il visitatore instaura negli stand con chi produce e propone il prodotto è insostituibile, nonostante viviamo perennemente connessi e facili al click per gli acquisti. «Casa Moderna – ha affermato Di Piazza - è toccare con mano, la fiera e informazione e condivisione di esperienze e lo sarà anche in questi giorni durante gli eventi a programma e grazie alla presenza degli espositori, il patrimonio più importante della Fiera e ai quali va riconosciuto il coraggio e la determinazione nell’affrontare, dopo due anni di pandemia, la crisi energetica e le speculazioni sui mercati internazionali. Con Casa Moderna la Fiera riparte seguendo l’assetto di polo multifunzionale approvato dai soci, ossia organizzare fiere, locazione degli spazi, ospitare eventi e congressi».

«Casa moderna è ben radicata sul territorio e grazie ai tanti qualificati espositori contribuisce a far conoscere le grandi eccellenze del Friuli Venezia Giulia sui mercati nazionali. La nostra regione – ha dichiarato l’Assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli - resta locomotiva nell'economia del Nord Est, con un sistema che funziona, con un mondo imprenditoriale e associazionistico che in questi anni difficili continua a reagire alle crisi. Sono certa che non mancheranno ricadute positive in termini di affluenza in questa 69^ rassegna».

La capacità di adattamento ai cambiamenti è nel Dna dei nostri imprenditori – ha affermato il Presidente della Camera di Commercio di Pordenone – Udine, Giovanni Da Pozzo – e nel festeggiare Casa Moderna non dobbiamo scordare di di guardare al futuro e alle tante sfide che ci attendono».
All’inaugurazione sono intervenuti anche l’Assessore Attività Produttive del Comune di Martignacco Giulio Merluzzi, l’Assessore Attività Produttive, Turismo e Grandi Eventi Comune di Udine, Maurizio Franz e il Presidente di Confartigianato - Imprese Udine, Graziano Tilatti.  L’arte del saper fare e del saper lavorare la materia, peculiarità delle piccole – medie imprese artigiane del F.V.G., trova espressione al padiglione 7. L’impegno di Confartigianato Udine (gli artigiani con Diego Di Natale fecero nascere Casa Moderna)  è stato determinante per rinnovare e ampliare la partecipazione in fiera del comparto artigianale: quest’anno infatti, sotto il capello del CATA FVG Centro di Assistenza Tecnica per le imprese Artigiane, CNA FVG Confederazione Nazionale dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Udine e Confartigianato Piccole Medie Imprese Trieste espongono in collettiva numerose aziende regionali che operano nel sistema casa: camere, complementi d’arredo, cucine componibili, mobili in stile e su misura, sistemi di riscaldamento, serramenti e molto altro per un viaggio alla scoperta delle lavorazioni del territorio, tra tradizione e innovazione. 

Sostenibilità e risparmio delle risorse energetiche e naturali, economia circolare, sicurezza e comfort sono argomenti che pervadono gran parte dell’esposizione e in modo più specifico il padiglione 8 di Casa Biologica dove espone anche lo sponsor storico di Casa Moderna, l’Amga Energia & Servizi – Gruppo Hera, proponendo soluzioni integrate per l'efficienza energetica e la mobilità elettrica con colonnine e wall box per la ricarica elettrica delle auto. Nello stand dello sponsor si propone un nuovo modello di “casa sostenibile” in cui diversi prodotti e servizi per l’efficienza energetica dialogano tra loro per aiutarci a contenere i consumi e accompagnarci verso uno stile di vita sempre più green, non solo all’interno, ma anche all’esterno dell’abitazione. 

L’edilizia del futuro è protagonista in Fiera nello stand del CEFS, Centro Edile per la Formazione e Sicurezza di Udine, al padiglione 6, pensato soprattutto per coinvolgere i giovani e fare loro conoscere le opportunità di un settore, quello dell’edilizia, che, forte come non mai di investimenti e di risorse, è alla costante ricerca di tecnici e maestranze da impiegare per un lavoro sicuro e appagante. La novità di quest’anno, tra i numerosi eventi in programma, è la selezione regionale di Ediltrophy 2022 che si terrà nei piazzali della Fiera. Si tratta di una gara di arte muraria finalizzata alla promozione settoriale del lavorare bene e del lavorare in sicurezza. 

Da sempre Casa Moderna significa sinergie con le istituzioni e le categorie del territorio, collaborazioni che si rinnovano anche quest’anno, in primis con la Regione F.V.G. sulle misure di sostegno dell’edilizia convenzionata e agevolata e con i settori e le filiere bosco-legno-servizi. Le tre Direzioni regionali centrali (attività produttive e turismo - risorse agricole e forestali -  infrastrutture e servizi) sono presenti al padiglione 8 con un corner informativo finalizzato al dialogo e alla ricerca del coinvolgimento di tutti i soggetti del sistema casa e con uno spazio espositivo dedicato al bosco e ai servizi. 

Per visitare gli stand di Casa Moderna e prendere parte agli eventi gratuiti in programma ci sono nove giornate, ossia fino a domenica 9 ottobre e anche l’ingresso è all’insegna del risparmio e della convenienza: da lunedì a venerdì l’ingresso e gratuito e non serve la pre-registrazione, mentre il sabato e la domenica si potrà visitare gli stand a soli 3 euro anziché 7 con una semplice e veloce registrazione online su www.promocasamoderna.it. Porte aperte e ingresso sempre gratuito per architetti, ingegneri, geometri e periti industriali iscritti agli Ordini e Collegi del Friuli Venezia Giulia che rappresentano un target di pubblico particolarmente interessante e stimolante per gli espositori.

Il catalogo digitale degli espositori è scaricabile e sfogliabile dal sito www.casamoderna.it o tramite il QR Code esposto nei padiglioni.

Orari e info utili
Sabato e domenica 10.00 – 20.00
Da lunedì a venerdì 14.30 – 20.00
Accesso in Fiera da ingresso OVEST

Da lunedì a venerdì INGRESSO GRATUITO (senza pre-registrazione)
Sabato e domenica:
Ingresso intero € 7,00   
Ingresso ridotto € 5,00
INGRESSO PROMO € 3,00 con pre-registrazione su www.promocasamoderna.it 
Sabato e domenica hanno diritto al biglietto ridotto (€ 5,00) senza pre-registrazione gli OVER 65 e i minori dai 14 ai 18 anni non compiuti.  Ingresso omaggio da 0 a 13 anni.

SPECIALE PROFESSIONISTI: architetti, ingegneri, geometri e periti industriali iscritti agli Ordini e Collegi del Friuli Venezia Giulia potranno visitare gratuitamente tutti i giorni e senza pre-registrazione Casa Moderna. Per usufruire di questa opportunità, i professionisti dovranno rivolgersi all’ingresso ovest della Fiera presentandosi con il proprio tesserino identificativo attestante l’iscrizione all’Ordine/Collegio. Nel caso in cui il tesserino non sia disponibile, il personale all’ingresso verificherà online l’iscrizione del professionista.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa Moderna, via alla fiera numero 69

UdineToday è in caricamento