Domenica, 16 Maggio 2021
Economia

Vendite auto: in Regione 24% in meno rispetto all'anno scorso

Solo in provincia di Udine -20% rispetto a giugno 2011. E per il mese di luglio i commercianti stimano un ulteriore 30% in meno

Giorgio Sina, capogruppo delle aziende aderenti in Confcommercio

Un calo secco di poco meno del 20% rispetto al giugno 2011: in provincia di Udine è ancora flop nella vendita di automobili. E a luglio sembra non essere andata meglio, anzi. Secondo Giorgio Sina, capogruppo delle aziende aderenti a Confcommercio e neopresidente Auto Moto e Ricambi in Friuli Venezia Giulia (carica che ricopre pure in Veneto), «stimiamo una ulteriore riduzione del 30%».

La rilevazione di giugno rende noto che a Udine si sono immatricolate 1.017 vetture su un totale regionale di 2.056, vale a dire -19,6% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Il calo è generalizzato in regione (-29,1%) e nelle altre province: Trieste (-40,8%), Gorizia (-29,8%), Pordenone (-35,8%). Numeri di profonda crisi anche nel semestre: -24,3% in Friuli Venezia Giulia, -19,8% in provincia di Udine, -29,7% a Trieste, -37,6% a Gorizia, -22,9% a Pordenone.
«Si tratta di riscontri non troppo diversi da quello che succede nel resto d’Italia – spiega Sina –: le immatricolazioni sul territorio nazionale nel periodo gennaio-giugno 2012 segnano il -19,7% rispetto al primo semestre 2011, -24,4% nel solo mese di giugno. In totale si contano 30mila autovetture in meno nel parco circolante: è la prima volta che assistiamo al fenomeno di demotorizzazione».

La preoccupazione, insiste Sina, «coinvolge imprenditori e collaboratori. Non dimentichiamo che in provincia di Udine sono attive circa 200 aziende di vendita auto per un totale di 4.400 lavoratori, numeri doppi in regione».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendite auto: in Regione 24% in meno rispetto all'anno scorso

UdineToday è in caricamento