Premariacco, in arrivo sconti sulla Tasi grazie a nuovi fondi

Il Comune ha ricevuto 110 mila euro di fondi che serviranno ad alleggerire la pressione fiscale: una parte è destinata ad abbattere la tassa sulle abitazioni date in uso a parenti di primo grado

Ci sono buone notizie per i cittadini di Premariacco: fra maggiori risorse e minori conguagli da versare allo Stato, il Comune ha ricevuto circa 110.000 euro di nuovi fondi, di cui una parte già destinata ad abbattere la TASI sulle abitazioni date in uso a parenti di primo grado o di proprietà di residenti all'estero (purché sfitte).

“Una cifra importante – spiega il sindaco Ieracitanoè destinata a coprire l'azzeramento della TASI ai proprietari di edifici industriali e commerciali che certificheranno al Comune l'impossibilità di utilizzo degli stessi.” Un beneficio per i cittadini che si aggira fra i 30 e i 40 mila euro.

Oltre ad abbassare la TASI, la giunta intende rivedere il bilancio: “per non aumentare le tasse avevamo tagliato e sacrificato molti importanti capitoli di bilancio – informa il vicesindaco Murello –, compensando i minori fondi ricevuti. Non ci troviamo ancora in una situazione ideale, ma faremo in modo che vi sia una maggiore ricaduta su cittadini, imprese, associazioni e territorio.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul fronte lavori pubblici l'assessore Dal Bò conferma l'avvio per fine estate dei cantieri del magazzino della PC, della rotonda di piazza Vittoria a Ipplis e delle asfaltature straordinarie. “La progettazione interna sta continuando nell'ottica del risparmio e dell'individuazione di nuovi progetti per i quali richiedere finanziamenti.” “Fra questi ultimi – annuncia l'assessore alla viabilità Negro – c'è anche il progetto per la pista ciclabile, che unirà in sicurezza il capoluogo a Ipplis, con l'auspicio che la Provincia realizzi la tanto attesa rotonda del quadrivio fra le due provinciali e contribuisca alla sicurezza di automobilisti e ciclisti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Castions, la vittima era un ex calciatore

  • Scontro sulla Napoleonica, un morto tra Morsano e Castions

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • «I comportamenti siano responsabili. Evitiamo il rischio di un nuovo “lockdown”»

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento