Meno plastica, più ecosostenibilità: Bluenergy presenta "Bludrop"

La multiutility udinese propone erogatori d'acqua per contribuire ad abbattere l'utilizzo delle bottiglie di plastica

Dare un contributo di valore all'ambiente e all'ecosistema, abbattendo l'uso della plastica per sostenere la transizione verso una società plastic free: è questo l'obiettivo di Bluenergy Group, multiutility con sedi a Udine e Milano e presente in tutto il Nord Italia, che punta in modo deciso sulla sostenibilità con il nuovo brand Bludrop (https://www.bludrop.it/).

Di cosa si tratta

Bludrop è il nuovo brand che propone una gamma completa di erogatori d’acqua filtrata, fredda e gassata, per l’utilizzo in ambito domestico, professionale e nel canale Ho.Re.Ca. Accanto ai servizi legati alla vendita d'energia elettrica e gas, con il brand Bludrop, Bluenergy Group, attraverso la propria società Bluenergy Home Service, propone così differenti soluzioni per permettere a famiglie, ristoranti, bar, aziende, uffici pubblici, scuole e grosse comunità di abbattere gli sprechi e l'impiego di plastica utilizzando acqua purificata da cloro e altre particelle in sospensione presenti nelle forniture comunali.

I dati

Come evidenziano i dati ISMEA relativi al 2019, negli ultimi dieci anni in Italia le vendite totali a volume delle acque minerali imbottigliate in plastica, si sono più che raddoppiate, passando dai circa 5 miliardi di bottiglie del 2009 ai circa 10 miliardi di bottiglie del 2019: un trend in crescita nonostante gli sforzi da più parti per ridurre il problema dell'inquinamento da plastica. In linea con la propria mission orientata all'attenzione verso l’ambiente e la promozione di comportamenti quotidiani virtuosi, Bluenergy ha così scelto di favorire, attraverso Bludrop, l'utilizzo degli erogatori d'acqua contribuendo a promuovere stili di vita ecosostenibili e a ridurre l'utilizzo della plastica.

L'offerta

Bludrop propone un'offerta a 360° per tutti gli ambiti della vita quotidiana con soluzioni per l'uso domestico che consentono di bere acqua microfiltrata, la cui qualità è certificata dalle analisi condotte dagli acquedotti e dalle A.S.L., senza la necessità di acquistare acqua in bottiglia. Un'offerta specifica è poi dedicata all'ambito professionale e in particolare al canale Ho.Re.Ca. dove gli erogatori d'acqua rappresentano un prodotto altamente funzionale per assecondare le richieste del cliente, favorire la gestione degli spazi e contenere in modo significativo i costi. Inoltre, gli erogatori d'acqua Bludrop per ristoranti e hotel sono dotati della certificazione MOCA per i “Materiali od Oggetti destinati al Contatto con Alimenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più sostenibilità

"Le persone stanno acquisendo giorno dopo giorno una consapevolezza sempre crescente sull'importanza di adottare comportamenti e stili di vita improntati alla sostenibilità – commenta Alberta Gervasio, Amministratore Delegato di Bluenergy Group -. In linea con la missione di Bluenergy e il suo DNA green, anche grazie a Bludrop, vogliamo contribuire a diffondere il messaggio che la sostenibilità si concretizza anche nel più semplice dei gesti quotidiani come bere un bicchiere d'acqua. Grazie alla nostra linea di erogatori Bludrop vogliamo perciò promuovere l'utilizzo di un'acqua buona, sicura, economica e sempre disponibile rispondendo alle esigenze di consumatori sempre più connessi, digitali, attenti alla qualità, alla sostenibilità e a nuovi stili di vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento