Bilancio record per la Solari, i suoi tabelloni anche nella metropolitana di New York

Segno positivo per la società udinese, il migliore degli ultimi 50 anni. Nessuna crisi: chiuso l'accordo per la fornitura di display nella Big Apple

Oggi meglio di 50 anni fa. Con un fatturato di quasi 42,7 milioni di euro, la Solari di Udine chiude con segno positivo il bilancio 2016. Nessuna crisi, nessun calo di vendite per quest'azienda conosciuta nel mondo per i tabelloni orari nelle stazioni e negli aeroporti resi celebri dal loro modo di aggiornarsi.

Non ha dubbi il presidente Massimo Paniccia, alla guida di Solari da 22 anni. “E' il miglior bilancio dal 1964, anno in cui Solari fu venduta alla Pirelli - afferma il presidente - Merito di una vocazione aziendale sempre proiettata all’innovazione e allo sviluppo internazional che ci hanno portati a segnare la storia del "saper fare italiano" ”.

INVESTIMENTI Un'azienda, tutta made in FVG e che ha saputo nell'ultimo triennio investire nonostante le fluttuazioni di mercato. Il settore altamente tecnologico e competitivo, infatti, richiede notevoli investimenti in ricerca e sviluppo. Sfida che la Solari ha accolto con un investimento superiore al milione di euro all'anno.

DA UDINE A NEW YORK Dal Friuli Venezia Giulia agli States, oggi la Solari può vantare collaborazioni anche oltre oceano. Ha infatti recentemente chiuso un importante contratto con NYCTA - New York City Transit Authority come unica azienda qualificata per la fornitura dei display all’interno della metropolitana newyorkese. Display che sono utilizzati anche per la nuova linea della città di New York, la celebre 2nd Avenue Subway che dopo 100 anni d’attesa collegherà meglio i transiti con l’ East Side di Manhattan e alleggerirà il traffico della Lexington Avenue line.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento