menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autovie Venete, aumenta il traffico e cresce l'utile

I dati dopo l'asseblea di bilancio del gestore della rete autostradale: la produzione avverte un incremento del 4,73%

Bilancio positivo per Autovie Venete, nell’esercizio 1 luglio 2014-30 giugno 2015: il valore della produzione, infatti, è passato da 206 milioni 957 mila euro a 216 milioni e 756 mila, con un incremento del 4,73%.

I DATI

Illustrati dal direttore amministrazione e finanza Giorgio Damico, i dati del documento economico-finanziario evidenziano, oltre all’incremento del fatturato, anche una crescita del margine operativo lordo (Mol) che da 86 milioni 225 mila euro  è passato a 93 milioni142 mila euro con un aumento dell’8,02%. In crescita l’utile netto che è di 35 milioni e 748 mila euro, a fronte dei 21 milioni e 125 mila euro dell’esercizio precedente (+ 69,22%).  Un risultato derivante da due componenti fondamentali: maggiori ricavi e riduzione di costi.

I maggiori ricavi sono collegati in parte all’incremento tariffario, in parte all’aumento del traffico, un trend che si mantiene costante, mentre per quanto riguarda la riduzione dei costi l’elemento più significativo si riferisce ai minori ammortamenti, rispetto all’esercizio precedente. Fra le poche voci di spesa in crescita vanno segnalati gli interventi di manutenzione, che sono aumentate di 1 milione e 411 mila euro, passando da 14 milioni 060 mila a 15 milioni 472 mila euro. Un ambito, questo, che difficilmente viene “compresso” perché riguarda soprattutto la sicurezza della rete autostradale. Il bilancio è stato approvato all’unanimità dall’assemblea, che ha dato via libera anche alla proposta formulata dall’azionista di maggioranza Friulia, rappresentata dal presidente Pietro Del Fabbro, di distribuire il 20% degli utili, ovvero 7 milioni 149 mila euro, per un valore – ad azione – di 0,01177242

Il traffico

Nell’esercizio luglio 2014 giugno 2015, il traffico complessivo è cresciuto dell’1,99% rispetto all’esercizio precedente: i veicoli chilometro (ovvero la percorrenza)  sono passati da 2 miliardi 422 milioni 645 mila 371 a 2 miliardi 440 milioni 764 mila 080  Il traffico leggero è cresciuto più del traffico pesante, passando da 1 miliardo 713 milioni 891 mila 696 chilometri percorsi a 1 miliardo 750 milioni 494 mila 033 (+2,14). La percorrenza dei mezzi pesanti è passata da 708 milioni 753 mila 675 chilometri percorsi a 720 milioni 270 mila 047, con un incremento dell’1,62%.

Il nuovo Consiglio. Fra i punti all’ordine del giorno dell’assemblea, il rinnovo dei componenti del Consiglio di Amministrazione e la nomina del presidente. La lista, presentata da Friulia, comprendeva: Maurizio Castagna, Amedeo de Toma, Benedetta Zambon, Ornella Stradaioli (indicati dalla Regione Fvg), Luca Felletti indicato dalla Regione Veneto, Fabio Albano per Infracis, Giancarlo Fancel per Generali. Lista approvata all’unanimità, così come l’indicazione di nominare, alla presidenza del CdA per il prossimo triennio, l’ingegner Maurizio Castagna. Per quanto riguarda il collegio sindacale, i professionisti che lo compongono sono: Tiziana Marcolin (presidente)nominata dal Ministero dell’Economia e Pietro Verna nominato dal Ministero dei Trasporti, a cui si aggiungono Fausto del Colle, Fabio Zuliani, Emilio Ressani, mentre supplenti sono stati indicati Alessandro Cucchini e Giulia Nogherotto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Violento scontro all'incrocio, auto distrutte e 4 persone in ospedale

  • Attualità

    Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

  • Sport

    Crotone-Udinese 1:2 | Riparte la corsa al decimo posto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento