L'attività di Credifriuli si conferma solida nonostante la crisi

L'istituto bancario rojalese ha presentato i dati realtivi allo scorso anno. Il bilancio è più che positivo, crescono gli impieghi creditizi di 80 milioni di euro. Il presidente Sartoretti: "siamo cresciuti significativamente"

Ci sono una serie di segni più davanti ai numeri del bilancio 2011 di CrediFriuli. L’utile di bilancio, infatti, ha raggiunto i 2,9 milioni di euro, con una variazione positiva del 32,70 per cento sull’anno precedente. La raccolta complessiva ha superato gli 841 milioni di euro, con una crescita del 2,87 per cento sul 2010. Molto bene è andata la raccolta dalla clientela che è cresciuta del 2,93 per cento (oltre 638 milioni di euro). La raccolta indiretta è cresciuta del 2,7 per cento (avvicinandosi a 203 milioni di euro) e la raccolta obbligazionaria ha avuto in incremento dell’1,32 per cento, superando la cifra di 241 milioni di euro.

«La fiducia di soci e clienti verso la banca – sottolinea il presidente di CrediFriuli, Luciano Sartoretti – è stata ben riposta anche perché, come indicano i numeri, abbiamo fatto crescere significativamente gli impieghi destinati alle famiglie e alle imprese del territorio».

Rispetto all’anno precedente è stata registrata una crescita degli impieghi pari al 5,62 per cento (praticamente più del doppio rispetto al sistema bancario regionale). Il totale degli impieghi ha raggiunto i 544,8 milioni di euro e il nuovo credito erogato nel 2011 ha superato gli 80 milioni di euro.

«Anche la compagine sociale ha avuto un incremento di 310 nuovi soci (+6,5 per cento). A marzo 2012, il numero complessivo dei soci è fissato in 4.761. La nostra costante attenzione al territorio –conclude Sartoretti – e le iniziative rivolte alla compagine sociale stanno dando indubbiamente i loro frutti».
A partire dalla primavera del 2012, saranno organizzati degli incontri zonali, con enti e associazioni, per la collaborazione nello sviluppo condiviso del territorio. Per i soci, invece, oltre alle numerose e interessanti agevolazioni bancarie, sono previste altre iniziative quali a esempio le due serate teatrali in programma per il mese di aprile e i premi al merito scolastico destinati ai soci e ai loro figli.

Al 31 dicembre del 2011, CrediFriuli operava con 161 dipendenti e 34 filiali (la Bcc con la presenza più diffusa in Fvg). L’apertura più recente risale al dicembre scorso: si tratta della moderna filiale del Parco Nord di Udine che già nei primi mesi di attività ha ottenuto ottimi risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento