Martedì, 21 Settembre 2021
Economia

Più di 125 mila euro per i sistemi di sicurezza per edifici in Carnia

La Comunità di montagna della Carnia ha approvato il bando per la concessione di contributi sulle spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2021

Per difendersi da furti e rapine e migliorare le condizioni di sicurezza sul territorio, la Comunità di montagna della Carnia ha approvato un bando per la concessione di contributi sulle spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2021 per sistemi di sicurezza. Verranno erogati soldi fino ad esaurimento fondi, che ammontano a 126.829,77 euro.  Questi i comuni coinvolti, in ordine alfabetico: Amaro, Arta Terme, Cavazzo Carnico, Comeglians, Enemonzo, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Lauco, Ovaro, Paluzza, Prato Carnico, Preone, Ravascletto, Raveo, Rigolato, Sauris, Socchieve, Tolmezzo, Treppo Ligosullo, Verzegnis, Villa Santina.

Dettagli

Sono finanziabili gli interventi eseguiti su:

  • immobili adibiti ad abitazione di persone fisiche residenti da almeno cinque anni in via continuativa in Friuli Venezia Giulia
  • condomini, per le parti comuni
  • immobili destinati ad attività professionali, produttive, commerciali o industriali
  • immobili religiosi, di culto e di ministero pastorale 
  • edifici scolastici e impianti sportivi non di proprietà degli enti locali

Gli interventi ammessi a contributo vanno da una spesa minima di  mille e cinquecento euro a un massima di tremila. L’importo massimo erogabile è pari al 75 per cento della spesa ammessa. Gli importi sono da considerarsi IVA esclusa solo per gli interventi eseguiti su immobili adibiti ad attività professionali, produttive, commerciali o industriali.

Rientrano tra gli interventi finanziabili: installazione, potenziamento o ampliamento di telecamere collegate con centri di vigilanza privati, impianti di video-citofonia, apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline, sistemi di allarme antintrusione, rilevatori di effrazione sui serramenti, acquisto e posa in opera di porte e persiane blindate o rinforzate, saracinesche e tapparelle metalliche con bloccaggi, porte e finestre con vetri antisfondamento, grate e inferriate su porte o finestre, serrature antieffrazione e spioncini.

Come fare

Se si è in possesso dei requisiti di ammissibilità indicati nel bando, la domanda va presentata alla Comunità di montagna della Carnia entro e non oltre le ore 12 del 31 dicembre 2021 a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di residenza o della Comunità di montagna della Carnia, a mezzo raccomandata, via corriere o posta celere o tramite pec. Il bando completo e la modulistica sono disponibili nella sezione news e avvisi del sito della Comunità di montagna della Carnia e dei Comuni aderenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 125 mila euro per i sistemi di sicurezza per edifici in Carnia

UdineToday è in caricamento