menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Innovazione tecnologica nelle imprese: le opportunità dei bandi europei

Incontri nella sede del Distretto delle Tecnologie Digitali con esperti del settore

Spiegare agli affiliati le opportunità offerte dai bandi europei Por Fesr in tema di innovazione tecnologica e di competitività. Il Distretto delle Tecnologie Digitali di Tavagnacco, identificato come Cluster Ict dalla Regione Fvg, ha organizzato una serie di incontri con il funzionario di Confindustria Udine Franco Campagna e con Andrea Molinaro e Andrea Peloso  dello Studio Peloso. 
 
Due appuntamenti ospitati nel Knowledge Center di via L’Aquila, a Tavagnacco, a cui hanno partecipato decine di professionisti e imprenditori friulani. Il Por Fesr, ha spiegato il funzionario di Confindustria Udine, è lo strumento di programmazione europea con cui la Regione finanzia progetti finalizzati a sostenere l'economia regionale. I bandi in questione sono utilizzabili dalle imprese e sono finalizzati a incentivare la ricerca e lo sviluppo di prodotto e di processo per consolidarne la competitività e il riposizionamento verso segmenti di filiera e mercati a maggior valore aggiunto. Azioni determinanti in un momento in cui l’innovazione è essenziale per competere nell’economia globale. Campagna, nel suo intervento, dopo aver messo in evidenza come questi bandi possano essere l’occasione per promuovere il cambiamento del sistema produttivo regionale verso ambiti capaci di generare nuova occupazione, ha parlato delle risorse a disposizione, confermando come i bandi dell’Asse 1 del Programma europeo, diretti a rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione, mettano a disposizione 76 milioni di euro, a cui vanno ad aggiungersi i fondi della Regione Fvg.

 
«Questa è soltanto una delle opportunità che il Distretto mette a disposizione dei suoi affiliati –
assicura Chiara Bulfon, project manager Ditedi –. Da noi il concetto di ‘rete d’impresa’ è reale e consente di dar vita a collaborazioni tra aziende in grado di sfociare in occasioni di business. Il nostro intento è quello di far lavorare le imprese della regione sviluppando le potenzialità presenti in loco – aggiunge – in modo da consentire ai nostri ‘cervelli’ di creare economia sul territorio e restare a lavorare in Fvg. In questo senso crediamo che conoscere le opportunità offerte dai bandi europei sia fondamentale per intraprendere un percorso di crescita e di sviluppo». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento