Civibank:, Fderconsumatori Udine ottiene decisione favorevole dell’Acf

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Importante decisione dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) presso la Consob nei confronti della Banca di Cividale Società Cooperativa per Azioni. È il caso di una azionista dell’istituto bancario, assistita dalla Federconsumatori Udine da più di un anno, che ha recuperato una somma di oltre 25.000 euro. Secondo la decisione dell’ACF, CiviBank si è resa responsabile per non avere informato adeguatamente la cliente dei rischi connessi all’acquisto delle proprie azioni, riconoscendo la differenza tra il corrispettivo versato e il prezzo teorico attuale, oltre alla rivalutazione monetaria e detratti i dividendi. “Siamo molto soddisfatti dell’esito del ricorso, poiché l’Arbitro ha considerato prevalenti le nostre regioni tecniche” commenta il dott. Gianni Zorzi, che ha seguito in prima persona la vicenda “riteniamo inoltre che il principio riconosciuto nella decisione in parola possa essere applicato anche ad altri casi, che stiamo già seguendo con attenzione grazie al lavoro di squadra di tutta l’associazione. Apprezzabile la condotta della Banca, che ha puntualmente dato seguito alla decisione corrispondendo alla consumatrice quanto stabilito”. La Federconsumatori continuerà a monitorare la situazione a fianco dei piccoli azionisti i cui titoli continuano, purtroppo, a mostrare evidenti segnali di illiquidità sul mercato HI-MTF.

Torna su
UdineToday è in caricamento