rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Economia Centro

Azienda friulana vince il premio europeo per la sicurezza e la salute sul lavoro

Si tratta di ErgoCert, il primo ente di certificazione in Europa nato con lo specifico obiettivo di attestare le caratteristiche ergonomiche degli ambienti di lavoro, delle postazioni lavorative e dei prodotti d’uso quotidiano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il 14 novembre, alla sede di Bilbao dell’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro e alla presenza di Yolanda Diaz Perez (secondo vicepresidente e ministro del Lavoro e dell'Economia Sociale del Governo spagnolo) e di Dragos Pislaru (presidente della Commissione per l'occupazione e gli affari sociali del Parlamento europeo), il professor Francesco Marcolin, fondatore e ceo di ErgoCert e docente di ergonomia all’Università Isia Roma Design, ha ritirato il «Premio per le buone pratiche - Alleggeriamo il carico!» della campagna 2020-2022 “Ambienti di lavoro sani e sicuri” promossa da EU-OSHA.

Marcolin

Il professor Marcolin, ricordando la condivisione del premio con il Gruppo Servizi Italia Spa ove sono state applicate le tecnologie di ErgoCert, ha così commentato: “Questo premio è il più prestigioso riconoscimento europeo in ambito ergonomico e rappresenta il coronamento di vent’anni di attività svolta da ErgoCert in campo ergonomico che ha portato la nostra azienda (già spin off dell’Università di Udine) a diventare l’unico organismo di certificazione per l’ergonomia accreditato a livello internazionale. Penso che anche per il Friuli Venezia Giulia e per l’Italia ciò rappresenti un valore nel complesso mondo della sicurezza nei luoghi di lavoro. Fin dall’inizio, abbiamo posto al centro di tutte le nostre attività la ricerca e l’innovazione in ambito ergonomico al fine di sviluppare nuove tecnologie cercando di trovare soluzioni applicabili alle reali problematiche produttive dei nostri clienti nazionali e internazionali al fine di migliorare la sicurezza e il benessere nei luoghi di lavoro. E il Good practice award premia proprio l’applicabilità del nostro approccio che da oggi potrà essere utilizzato da numerose aziende in diversi contesti produttivi. Oggi, il nostro giovanissimo team tecnico, guidato da Marco Bordignon, raccoglie i frutti di un lavoro ventennale sviluppato da una

ErgoCert

Azienda friulana, partita come Spin-off Accademico dell’Università di Udine sotto la supervisione scientifica del professor Guglielmo Antonutto, noto per le sue ricerche in ambito fisiologico sui cosmonauti russi della Mir nel team del professor Pietro Enrico di Prampero e che dal 2014, è riconosciuta dalla Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia quale “struttura altamente qualificata nelle prove di usabilità e ricerca ergonomica, valutazioni e certificazioni di prodotti e posti di lavoro”. Con l’accreditamento internazionale del 2019 per la certificazione di prodotti e processi ergonomici erogato da Accredia, abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità. Ad oggi abbiamo rilasciato quasi 1000 certificati ad aziende nazionali, ma soprattutto internazionali (francesi, tedesche, svedesi, norvegesi, americane, svizzere e altro ancora) ed effettuato oltre 2500 valutazioni in ambito ergonomico per clienti quali Lamborghini, Ferrari, Ducati, Electrolux Professional (Sweden-France-Italy), Trenitalia, Dyson Ltd, De Longhi, Braun, Vileda, Alstom, Natuzzi, solo per citarne alcuni. Sono molto felice per questo premio soprattutto per i ragazzi del mio team che ogni giorno fanno uno sforzo straordinario per migliorare le nostre tecnologie sensoristiche e per sviluppare nuovi metodi di valutazione ergonomica, cioè, come recita il principio primo della Qualità: per migliorare ogni giorno un po'. Questo premio appartiene soprattutto a loro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda friulana vince il premio europeo per la sicurezza e la salute sul lavoro

UdineToday è in caricamento