menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I pensionati vogliono gli 80 euro di Renzi

L'Anap Fvg si rivolge alla politica: "Limitare l’intervento ai soli lavoratori dipendenti è una misura ingiusta e non in linea con gli obiettivi di sostegno sociale e rilancio dei consumi"

“Anche ai pensionati il bonus di 80 euro previsto per i lavoratori dipendenti dal Governo Renzi”. Lo sollecita il presidente di Anap Fvg (pensionati di Confartigianato) Pietro Botti in relazione alle indiscrezioni trapelate a proposito dei contenuti della legge di stabilità 2015 nella quale non si fa cenno per l’appunto, ai pensionati.

“Non ci si vuol rendere conto che limitare l’intervento ai soli lavoratori dipendenti – aggiunge Botti - è una misura ingiusta e non in linea con gli obiettivi di sostegno sociale e rilancio dei consumi. Peraltro, così si allarga ulteriormente la forbice tra lavoratori e pensionati sulla quota di reddito esentata da tassazione, la cosiddetta no tax area”.

“Non va neppure dimenticato – aggiunge il presidente Anap – che le  previsioni di lungo periodo della Ragioneria generale dello Stato, anche se non nascondono le criticità legate all’invecchiamento della popolazione e all’insufficienza futura del solo pilastro pubblico, evidenziano la sostenibilità della spesa pensionistica dal punto di vista dei saldi della finanza pubblica. Non è ancora troppo tardi per un ripensamento da parte del Governo. Ma se ciò non dovesse avvenire, – conclude  – mi auguro che sia il Parlamento a intervenire per dare dignità di vita ai pensionati più disagiati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento