Maggiori controlli nelle strade della periferia di Udine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Piano piano, in sordina ma dobbiamo rilevare che l'Amministrazione Pubblica Comunale della città sta rispondendo alle nostre sollecitazioni. Abbiamo dovuto “stimolare” la stessa con una Istanza (rimasta inevasa) seguita da un Esposto in Procura (di cui non siamo ancora a conoscenza dell'esito) ma notiamo che il quartiere per il quale siamo nati sta ricevendo maggiore cura ed attenzione. Chiariamoci, sono solamente i primi timidi segnali ma, dopo decenni di immobilismo, noncuranza, sottovalutazione delle esigenze dei residenti in zone periferiche che hanno attraversato l'atteggiamento di tutte le Amministrazioni Comunali susseguitesi alla guida di Udine, fa piacere che Via Buttrio e Via Prasingel si vedano trattate per quello che sono: un pezzo della città e non un sobborgo di Bogotà! Constatiamo maggiori controlli da parte della Polizia Locale su Via Buttrio che, “miracolo”, in questo mese e quello precedente, dotati di tele-laser e di targa system, si sono prodigati per il controllo della velocità per ben due volte. Quattro presenze in due mesi ai più possono sembrare un nonnulla considerando che la Via in questione è una delle arterie principali per l'accesso cittadino ma, credetemi, rispetto a prima per noi è tanto. Abbiamo potuto contare sulla riasfaltatura di un tratto di Via Prasingel dopo molti decenni, abbiamo avuto la concessione di un cestino per la deiezione degli animali d'affezione su Via Buttrio, abbiamo visto dopo più o meno trenta - quarant'anni la manutenzione della flora lungo il canale di scolo che scorre parallelo a Via Prasingel e, finalmente, la Via in questione è percorribile nel doppio senso di marcia. Moltissimi gli argomenti ancora da affrontare e da risolvere tra cui abusivismo edilizio, salute pubblica, illuminazione stradale, sicurezza del cittadino, tutte questioni esposte nelle nostre missive ma, sempre vigili, per ora possiamo dire che che una fiammella flebile di speranza si è accesa. Il Presidente del Comitato Spontaneo Periferie Cavaliere Riccardo Gian Battista Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Comitato-Spontaneo-Periferie-107380964182712

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento