Il miglior frico del Friuli è in un bar della montagna

Secondo la rivista "Gambero Rosso" il locale “Ai 7 Nani” è il posto dove il piatto tradizionale della nostra terra viene cucinato meglio

Decine di varianti, ricette che cambiano di casa in casa (non solo da paese a paese), vanto e peculiarità della cucina friulana. È il frico, ça va sans dire. Al momento della disputa su quale sia il migliore la risposta classica è "quello che faccio io". Non avendo una cucina in redazione gli esperti del Gambero Rosso – popolare rivista di enogastronomia – hanno dovuto però fare una scelta, indirizzandosi sul bar “Ai 7 Nani” di Fusine. Il locale si affaccia sul lago della frazione di Tarvisio. È gestito da anni da Stefano Vuerich, che con la sua ricetta e la sua arte ai fornelli ha conquistato gli autori della ricerca.  

I 10 migliori locali per il frico, la sfida di UdineToday

I segreti del frico

Cottura lenta sul tradizionale spolert, riposo della pietanza e scelta degli ingredienti, in particolare il formaggio. Vuerich ha raccontato al Gambero Rosso di utilizzare un'antica ricetta di Studena Alta, frazione di Pontebba, per una salsa di accompagnamento.

Dove mangiare il frico? I consigli de "La cucina italiana"

Il bar a Fusine

sette.nani-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento