rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Cervignano del Friuli

Prova a schiaffeggiare il medico, poi picchia la moglie davanti al figlio

Denunciato per maltrattamenti un 35enne residente a Cervignano del Friuli. L'uomo ha manifestato la sua natura davanti al dottore che doveva visitare la moglie

Una donna è stata trasferita in una struttura protetta insieme al figlio minorenne. Questo l'esito scaturito da una denuncia partita la settimana scorsa da un medico di base che in prima persona ha rischiato di subire i maltrattamenti di un uomo straniero violento. La notizia è stata resa nota dalla giornalista Elisa Michellut sulle pagine del Messaggero Veneto di oggi, martedì 5 giugno, ed è avvenuta nell'ambulatorio della dottoressa Natalija Stojic a Cervignano del Friuli. 

La dinamica

Una settimana fa, un uomo di 35 anni ha accompagnato la moglie per un visita medica poichè presentava un gonfiore ad una guancia e un dolore ad un dente. Dopo pochi minuti l'uomo, entrato solamente alle 10.30 in sala d'attesa con la consorte e il figlio, ha iniziato a lamentarsi dei tempi di attesa chiedendo priorità in quanto alle 11 doveva presentarsi al lavoro. Per evitare problemi la dottoressa, accortasi dei disagi nella stanza accanto, ha quindi accolto la loro richiesta chiedendo la cortesia agli altri pazienti in coda. Una volta dentro, appena prescritto l'esame, il marito ha iniziato ad alzare la voce e ad inveire contro il medico tentando di colpirla con un pugno. La colpa? La dottoressa non aveva inserito l'esenzione del ticket sanitario in quanto non  risultava dai documenti in loro possesso. Nonostante l'intervento di un altro paziente, la situazione è poi degenerata definitivamente quando l'uomo ha scoperto che la moglie si era dimenticata a casa il referto di un esame ortopedico. Appena accortosi della mancanza del dovumento ha iniziato a schiaffeggiarla brutalmente, davanti al figlio e alla stessa dottoressa. 

I provvedimenti

Qualche ora dopo il medico ha denunciato la grave situazione ai carabinieri di Cervignano e ai servizi sociali del Comune. Ad una successiva visita è poi venuta a galla la verità: la moglie ha raccontato di essere vittima quotidiana delle vessazioni e delle angherie del marito. Il coniuge è stato così denunciato per maltrattamento, resistenza e minacce. La moglie e il figlio sono stati invece trasferiti in una struttura protetta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a schiaffeggiare il medico, poi picchia la moglie davanti al figlio

UdineToday è in caricamento