Abusi e molestie sessuali nei confronti di una 13enne figlia di amici

Condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione un 47enne originario di Palermo. Le molestie nei confronti della ragazzina finirono quando questa confidò la cosa a un'insegnante e ai genitori

Costrinse una ragazzina di 13 anni, figlia di una coppia di amici, a subire pesanti molestie sessuali per circa due anni, nel periodo dal 2008 al 2010. Per questa ragione un 47enne originario di Palermo, ma all'epoca residente in provincia di Udine, è stato condannato dal tribunale cittadino a 6 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di violenza sessuale aggravata e continuata. 

Il tribunale ha imposto anche un risarcimento danni di 25 mila euro da riconoscere alla ragazza, costituitasi parte civile con i genitori. 

Le violenze erano cominciate quando la ragazzina aveva solo 13 anni, ed erano proseguite in varie occasioni con abusi compiuti in modo celato anche in occasioni come pranzi e cene, alla presenza di terze persone inconsapevoli. Le molestie sono finite quando la ragazzina ha trovato la forza di confidare il dramma che stava vivendo, prima a una sua insegnante e poi alla famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento