Violentò una bambina di 7 anni, oggi è professore a tempo indeterminato

Il fatto accadde nel 1998, in una casa vacanza di Lignano Sabbiadoro. La rabbia dei genitori della bambina, oggi 22enne, che hanno deciso di rendere pubblica la storia tramite il loro legale

Violentò una bambina di soli 7 anni in una casa vacanza estiva di Lignano Sabbiadoro, e oggi è professore a tempo indeterminato. La vicenda risale al 1998, e ha per protagonista un insegnante di matematica, al tempo animatore. In primo grado venne condannato dal tribunale di Torino - solo nel 2004 - a una pena di di 3 anni e 6 mesi di carcere, ridotta a 1 anno e 8 mesi, in appello, nel 2007.  È per questo - ha spiegato a Il Giornale l' avvocato Roberto Ponzio - che la famiglia ha deciso di rendere pubblica la storia. Paradossale il fatto che sia la vittima che l'autore della violenza siano piemontesi. L'uomo ha infatti la cattedra in una scuola di Torino. «Questa è una vergogna durata troppo a lungo - sostiene il legale - ed è scandaloso che questo signore abbia trovato un posto di lavoro a carico del contribuente, per di più nel delicatissimo mondo dell'educazione. Il comportamento dell'imputato è stato inqualificabile dall'inizio alla fine». Dopo la condanna, e senza nemmeno un giorno di carcere, restava un solo obbligo: pagare la provvisionale destinata come risarcimento alla vittima. Ventimila euro, saliti piano piano per gli interessi. Il versamento però è rimasto per molto tempo un miraggio. Pare impossibile, ma per ottenere il pagamento della cifra stabilita dai giudici, l' avvocato Ponzio è stato costretto a pignorare lo stipendio dell’uomo. Un quinto della retribuzione, mese dopo mese, fino a quando - qualche settimana fa - “il professore” ha finalmente deciso di saldare il suo debito. E la storia è andata in archivio. Per la legge, ma non di certo per chi ha subito tutto questo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

Torna su
UdineToday è in caricamento