Cronaca Lignano Sabbiadoro

Violenza sessuale di Lignano, la rabbia del padre nell'appartamento del branco

Il genitore, una volta appresa la vicenda dalla figlia, si sarebbe recato nel posto dove è stata abusata

In relazione alla violenza sessuale nei confronti di una 18enne udinese che avrebbe avuto luogo nel pomeriggio di martedì a Lignano Sabbiadoro, in un appartamento, la Squadra Mobile del capoluogo friulano ha iscritto nel registro degli indagati cinque ragazzi, di età compresa tra 17 e 21 anni, tutti italiani e residenti nel Nord Italia, per il reato di violenza sessuale di gruppo. 

Sul lungomare della cittadina rivierasca la giovane ha incontrato tre dei cinque componenti del branco, accettando l'invito per andare in una casa con loro. Qui la ragazza –secondo quanto riportato nella denuncia – sarebbe stata abusata dai tre e, successivamente, da altri due coinquilini, arrivati più tardi sul posto. 

Le violenze sarebbero durate diverse ore, prima che la ragazza riuscisse a fuggire e a raggiungere il posto dove risiede in questo periodo con la famiglia. Una volta dai suoi cari ha raccontato tutto al padre. Il genitore, appresa la vicenda, si sarebbe recato nell’appartamento dando in escandescenza. Così facendo ha richiamato l’attenzione dei vicini che hanno allertato le forze dell’ordine. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale di Lignano, la rabbia del padre nell'appartamento del branco

UdineToday è in caricamento