Vignaioli indipendenti FVG: "Siamo allo stremo, abbiamo scritto alla Regione"

A rendere nota la difficile situazione e la richiesta di aiuto alla Regione FVG, sono gli stessi Vignaioli indipendenti del FVG attraverso la propria pagina Facebook

Immagine d'archivio

"Siamo allo stremo, ma non ci arrendiamo: per questo abbiamo scritto alla Regione. Abbiamo chiesto di ascoltare le esigenze di noi Vignaioli che ci occupiamo di tutte le fasi della filiera vitivinicola. Perché abbiamo il diritto e il dovere di ripartire: lo dobbiamo a noi, alle nostre famiglie e al nostro territorio".

Con queste parole, i vignaioli indipendenti del FVG, raccontano la propria situazione al pubblico social, condividendo un importante documento inviato all'attenzione dell'assessore Zannier affinchè vengano prese "misure eccezionali" per la ripartenza del comparto tra le quali anche l'accreditamento al tavolo di Filiera.

La richiesta

"A fronte del lavoro che l'assessorato sta svolgendo in questo contesto storico dalla criticità disarmante ci sentiamo in dovere di condividere nel dettaglio la nostra visione verso la salvezza e rinascita della filiera vino che spesso funge da traino all'intera filiera agricola e non di meno turistica in Friuli Venezia Giulia. Ci sentiamo in dovere di portare l'attenzione sulla necessità dell'introduzione dello stoccaggio privato come misura eccezionale che riguardi sia i vini sfusi, sia tutti i vini in bottiglia".

Il bando

"Chiediamo inoltre la possibilità di accedete al bando, anche a spese già sostenute purchè in periodoCOVID19 per acquisto materiali per lo stoccaggio quali contenitori di varia natura. Sarebbe opportuno inoltre intervenire per fornire spazi adeguati allo stoccaggio valutando anche l'utilizzo di uno spazio gestito dalla Regione FVg.

Infine il documento termina con una richiesta di aiuto eocjnomico per quanto concerne l'ambito promozionale del prodotto tipico regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una soglia minima di spesa, fissata a 5mila euro per gli investimenti e 3mila euro la promozione al fine di consentire alnche alle piccole aziende di fare fronte alla crisi con la possibilità di avviare piani di promozione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Non ce l'ha fatta il giovane Cristian, morto a soli 23 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento