Vietano l'ingresso al suo cane e lui gli distrugge il locale

Scena da far west in un esercizio nei dintorni della stazione ferroviaria. L'azione del soggetto è stata interrotta dalla Polfer

Danneggiamento aggravato. E' l'ipotesi di reato della quale dovrà rispondere un cittadino italiano, identificato e bloccato dalla Polizia ferroviaria, resosi responsabile nei giorni scorsi di aver letteralmente distrutto un locale. Il titolare del posto, situato nei dintorni della stazione, si è presentato dagli agenti per chiedere aiuto.

I fatti

La foga del soggetto in questione sarebbe stata scatenata dall’invito del negoziante di far uscire il cane. Il cliente, non gradendo tale richiesta, è partito urlando insulti. Poi ha iniziato a prendere a calci la porta di ingresso del negozio dall’esterno - infrangendo le vetrate - e successivamente è tornato all’interno per sfondare la lastra di plexiglass posta a protezione della cassa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento